Tramonto a Cogoleto, ultima parte…

Un’altra notte stava nascendo, le ultime luci del giorno illuminavano filamenti di nubi che rosseggiavano tra i filari del tramonto. Tutto era poesia, nel freddo crescente della sera… Mi lascio avvolgere dalla solitudine, amoreggio con lei, ascoltando note di vento che scivolano fra i teatri della notte, tutto è lontano, come i ricordi di quellaContinua a leggere “Tramonto a Cogoleto, ultima parte…”

Pubblicità

Tramonto a Cogoleto, 2° parte…

Il cielo si fa verbo di lucementre scrive lacrime di freddosull’arsura del marein questo capitolo di ventodove tutto nascee dove tutto muore… Sono fra Cogoleto e Arenzano, davanti a me le ultime luci del giorno scrivono la bellezza della sera sulla Riviera ligure mentre ascolto musica, e mi faccio abbracciare dai primi freddi della notte…..Continua a leggere “Tramonto a Cogoleto, 2° parte…”

Tramonto a Celle, ultima parte…

L’arenile è vuoto, solo le impronte rimangono lì, a testimoniare i passi del giorno. La luce muta velocemente, i colori si accendono, mille sfumature compaiono in pochi minuti, pochi minuti d’incanto…. Tutto è lucetutto è vitasono maroso che si distendesu arenili di silenzionel magico confinedi una stagione che bussaalle porte della notte…. Sogni lontanimigrano suContinua a leggere “Tramonto a Celle, ultima parte…”

Foto poesia “Arriverà l’inverno”

“Arriverà l’invernocon i suoi tramonticon la solitudine delle sue rivecon la placida carezzadei suoi giorni brevi.Ci stringeremoaccanto ai focolarivedendo oscillarealberi spoglinel freddo richiamodi una tramontana chiara.Attenderemo la nevecome bambini impazientiosservando montagne spoglienel vergine riflessodell’ultimo sole.Arriverà l’invernosul suo dondolo d’orosu quel mare d’argentotra riflessi d’amore,nel vermiglio abbracciodi un sole che calanell’intimo affrescodi una solitudine nuova.Saranno caldiContinua a leggere “Foto poesia “Arriverà l’inverno””

Tramonto a Quarto, ultima parte…

Ci sono immagini che più di altre esprimono il senso di solitudine di quest’anno che giunge al termine. Quando cerco attimi da immortalare in qualche modo penso già alla narrazione che ne nascerà. Foto e testo nascono nello stesso istante. Ecco quindi che la persona solitaria sul molo attorniata dalla pace della natura, sintetizza appienoContinua a leggere “Tramonto a Quarto, ultima parte…”

Tramonto in Corso Italia, 2° parte…

Distanze, isolamento, solitudine, parole che bussano alle porte dell’inverno, fra paesaggi in divenire, e cartoline che si rinnovano fra teatri di sguardi… Scendo sulla scogliera sotto i Giardini di Punta Vagna, da lì lo sguardo si apre verso levante, le luci calde del pomeriggio colorano percorsi di idee nel mare della sera… Ci sono paesaggiContinua a leggere “Tramonto in Corso Italia, 2° parte…”

Autunno al Colle del Melogno, 2° parte…

Quelle che vedete sullo sfondo sono le uniche persone che ho visto in quella giornata, qua il distanziamento sociale è una realtà piacevole e rilassante allo stesso tempo…. Camminavo lentamente cercando di assorbire tutta la bellezza di quel bosco magico, i raggi del sole del tardo pomeriggio con le loro tinte calde non facevano altroContinua a leggere “Autunno al Colle del Melogno, 2° parte…”

Autunno al Colle del Melogno, 1° parte…

Alle spalle di Finale Ligure la strada che conduce a Calizzano attraversa questo passo montuoso, dal quale passa l’alta via dei monti liguri. Lo scorso mese ho fatto alcuni scatti in questa faggeta che è una delle più grandi del nord Italia, e questa narrazione che parte oggi vi porterà a scoprirla per un breveContinua a leggere “Autunno al Colle del Melogno, 1° parte…”

Il Lago Niera, ultima parte…

“… Lasciarsi avvolgere dai riflessi, correre con la mente oltre le porte dell’oggi, per abbracciare la bellezza che è dentro di noi, quella che esprimiamo al meglio quando siamo dinanzi ad uno spettacolo simile…   Spesso si pensa alla solitudine come ad una cosa negativa, ma sovente è il contrario, soli con noi stessi ritroviamoContinua a leggere “Il Lago Niera, ultima parte…”

Esploriamo il forte, 2° parte…

“…. Camminavo lentamente dentro a questo teatro di storia, quasi a volerne assorbire tutto il dolore. Il profumo della natura mi avvolgeva, creando impronte olfattive che contrastavano con le visioni nude di quelle pietre arse dal tempo….   Sguardi d’altrove penetravano barriere di poesia, malinconie arrese all’incedere degli anni, a quelle stagioni ormai vuote, doveContinua a leggere “Esploriamo il forte, 2° parte…”