Autunno all’oasi Zegna, 6° parte…

Ogni anno la colorazione dell’autunno ci riempie di gioia per la sua bellezza, per quel fascino di osservare il paesaggio montano cambiare giorno dopo giorno, fino a diventare un apostrofo d’inverno fra fra le nude prospettive dei monti…

E come ogni anno c’è la ricerca del momento migliore per cogliere le giuste sfumature del paesaggio, quest’anno non sono stato particolarmente fortunato, ho scattato autunni migliori come si suol dire, ma ad ogni modo le sensazioni che ho raccolto mi hanno comunque trasmesso quelle rilassanti atmosfere colme di quella malinconica solitudine che ben si associa a questo passaggio stagionale….

Stavo quasi chiudendo l’anello escursionistico che ancora stava per regalarmi nuove sorprese, l’oasi Zegna al di là del periodo nel quale ci sono andato, mi ha permesso di assorbire la giusta energia del bosco, attraverso quei famosi bagni di foresta di cui spesso sentiamo parlare….

Ma ecco la sorpresa del cammino, un agriturismo con tavoli esterni, immerso in una cornice naturale unica, dove potersi fermare per consumare qualcosa, o per comprare prodotti genuini da consumare con calma….

Ma il mio occhio fotografico era stato catturato da una curiosa pianta su una sedia a dominare il paesaggio, un contrasto di colori e stagioni in questa cornice di grande meraviglia….

Da questo agriturismo ecco il vastissimo panorama che sembra non avere confini, andando ad abbracciare tutte quelle sfumature di colori tipiche di questa stagione, così interessante per gli amanti della fotografia…

Col potente teleobiettivo vado a scovare altre realtà di questo vasto territorio, e scopro dei ruderi di un villaggio antico, poco distanti da casette in pietra di recente costruzione che sembrano uscite da un Presepe….

Domani l’ultima parte di questa narrazione dedicata all’autunno, poi passeremo all’inverno, ai suoi tramonti sul mare, vi aspetto come sempre ogni sera per regalarvi emozioni, buona domenica a tutti, grazie dei vostri commenti….😉😊👍👍

Pubblicità

19 pensieri riguardo “Autunno all’oasi Zegna, 6° parte…

  1. che sfumature quegli alberi! sembrano soffi di polveri rosa e gialle! e turbano unpo’ quelle ombre scure che s’allungano sulla montagna. I punti di ristoro giungono sempre a proposito e con grande soddisfazione per chi fa le escursioni faticose! Anche i boschi ristorano, come dici tu, e sicuramente tu ne trarrai un grande beneficio! Buona serata Max e grazie per le tue narrazioni.

    1. grazie a te per le bellissime letture che offri ai miei post, ricche di quelle sensazioni poetiche che ti appartengono da sempre. 👍👍👍 I punti ristoro sono sempre graditi, anche se in questo caso avevo già pranzato in un altro ristorante che vedrete nell’ultima tappa di questo viaggio.
      Buona domenica, un caro abbraccio 🤗😊😉👍

  2. lo scatto con la sedia e il fiore… è davvero bello… c è tanto bisogno di vedere questi attimi pieni di semplicità…
    la foto con il vastissimo panorama è superlativa… con quel cielo azzurro senza fine… dove i colori e le sfumature dell’autunno si possono sentire sereni…
    “fino a diventare un apostrofo d’inverno fra fra le nude prospettive dei monti…”…quel apostrofo d’inverno…sono i fiocchi di neve…che vanno a coprire candidamente le prospettive dei monti…
    buon sabato sera a te… u🌈🌟🌙🌷🍀🌌 un abbraccio… 🙂🙃😊🤗

    1. aveva colpito anche a me quella sedia, sono quelle immagini semplici come dici tu che ti arrivano al cuore e ti fanno respirare tanta gioia nell’anima. Su queste montagne sarà già scesa la neve in questi giorni, il paesaggio muta, ma l’incanto rimane inalterato. Grazie come sempre per le belle letture che offri ai miei post, un caro abbraccio Cinzia, buona domenica 🤗😊😉👍👍

    1. cerco sempre di cogliere le tante meraviglie del nostro Bel Paese, fra poco arriveranno i tramonti d’inverno, saranno altre meraviglie, questa volta della mia Regione, su instagram puoi già guardare anteprime in questi giorni. Un caro abbraccio, buona domenica 🤗😊😉👍👍👍

  3. Quando scorrimento arrivati alla fotografia di quel passaggio alla veramente su cui poggia un vaso di fiori allora, ti rendi conto che ti trovi in un mondo di favola.
    Una grande suggestione.❤️

    1. Sì, il bosco è tutto attorno, lo si attraversa con questo percorso ad anello, uscendo solo per qualche tratto, come quello che avete visto in questo post..😉👍👍

  4. Vasti spazi e colori caldi inebrianti tra queste meraviglie. Davvero singolare il vaso di fiori, che sembra un geranio. Bellissima la visuale della casetta. Post eccellente per tutto come sempre!😊👏👏👏👏👏👏🤗Buona Domenica!

    1. Vedo che il vaso di fiori ha attirato molte di voi, ho fatto bene ad inserirlo in quell’immagine. Grazie come sempre per i tuoi complimenti, mi fa piacere che hai apprezzato, un caro abbraccio, buona serata…😊😉👍🤗

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: