Da Valbondione al Rifugio Curò, 11° parte…

Lo scenario era davvero apocalittico, la penuria d’acqua unita al caldo di quelle giornate nel cuore d’agosto ci faceva percepire oltre ogni ragionevole dubbio, di essere di fronte ad una delle peggiori siccità degli ultimi secoli. Un clima ormai fuori controllo è una realtà con la quale dovremo fare i conti negli anni a venire, con tutte le conseguenze del caso…

Piange la Terra
nel ventre di montagne incantate
fra labirinti di solitudine
e vuote sensazioni
di una vita che muta
oltre specchi di dolore…

Davanti a me
fessure di deserto
tessevano radici di nostalgia
fra ricordi d’estati lontane
dove l’acqua era tanta
i prati verdissimi
i pascoli vivi
le montagne in fiore…

Che rimarrà del domani
quando i fiumi saranno asciutti
quando i ghiacciai spariranno
quando le crepe della terra
inghiottiranno la vita,
trasformando in deserti
terreni un tempo fertili
vallate un tempo verdi
laghi un tempo azzurri…

L’estate appena trascorsa, una delle più calde e siccitose di sempre, ci deve mettere in guardia riguardo i cambiamenti climatici. Ciò che un tempo era normale presto non lo sarà più, la preziosa acqua che sprechiamo ogni giorno diventerà una risorsa essenziale per la vita del domani, quando scenari come questo, in vari parti del Mondo, potranno ripetersi con sempre maggiore frequenza, modificando la vita di interi popoli, costretti a migrare per sopravvivere al loro destino…

Ma non saranno solo scenari come questo a preoccupare, ci saranno anche alluvioni lampo, tempeste di fulmini, uragani, il preoccupante innalzamento dei mari che faranno scomparire molte isole dei mari caldi, vere oasi di bellezza senza tempo. La natura in qualche modo si ribella ai danni che l’uomo sta creando giorno dopo giorno, se non si interverrà in fretta il punto di non ritorno presto sarà superato….

La meraviglia di questa lunga escursione è stata in qualche modo utile per affrontare e far riflettere sugli importanti cambiamenti che la Terra sta subendo, ho voluto dedicare questa puntata e parte di quella di domani su queste riflessioni climatiche, sempre attuali e mai banali, perché non c’è niente di meglio che delle immagini reali per far capire come la realtà sia spesso superiore a ciò che ci viene raccontato. Ciò non toglie che la bellezza del paesaggio sia in qualche modo straordinaria, ma allo stesso tempo ci pone davanti a degli scenari preoccupanti per quelle che saranno le future generazioni…

Domani proseguiremo il cammino verso la parte settentrionale del lago, altre immagini incredibili di questo scenario estivo saranno oggetto di riflessione e poesia, vi aspetto come sempre, non mancate, buona domenica a tutti…👍👍👍

Pubblicità

20 pensieri riguardo “Da Valbondione al Rifugio Curò, 11° parte…

  1. hai fatto bene a mettere in evidenza il problema della mancanza d acqua . È una cosa che ci affligge e non so quanto la gente lo abbia compreso appieno. Spero davvero che si possa frenare quella orribile strada intrapresa del consumismo ad ogni costo. dolorose le tue belle poesie ma inevitabile che siano cosi..buona serata Max e grazie per la tua accorata denuncia

    1. sono tutti consapevoli del problema, ma nella società di oggi, improntata al consumismo e all’egoismo, difficilmente si prenderanno scelte diverse da quelle che sono già state prese, e il clima di anno in anno sarà sempre peggio. Grazie per aver apprezzato, un caro abbraccio, buona serata…🤗😉👍😊

    1. eh sì quest’anno è stato un vero shock vedere i laghi in queste condizioni, per non parlare dei fiumi completamente asciutti, ora si spera nelle piogge autunnali..🙄

  2. Una tappa che fa ampiamente riflettere sui danni provocati dalla siccità e di cui l’uomo ne è il principale colpevole. Arriviamo da un’estate che ha rilevato temperature ben al di sopra della media e che, se non s’interverrà in tempo e s’inizierà a pensare a quanto stiamo facendo del male alla natura, diventerà ogni anno sempre peggio. Stiamo consegnando alle future generazioni un mondo che, non credo d’essere esagerata, stiamo mandando in malora: estati bollenti, inverni secchi, precipitazioni quasi a zero, improvvisi temporali che provocano più danni che benefici, ecc ecc. È davvero questo quello che vogliamo lasciare a chi verrà dopo di noi? Le parole della tua poesia racchiudono nei propri versi una cruda ma assoluta verità: il mondo non è più quello di una volta e il futuro si prospetta davvero difficile se non s’interviene subito.
    Un caro abbraccio, buona domenica e buona serata, 😊🤗😘😉.

    1. mi fa piacere che hai condiviso le mie opinioni, ogni tanto anche far riflettere attraverso le immagini ha la sua importanza, anche perché il mondo in cui viviamo è lo stesso per tutti, è una casa comune della quale ognuno di noi dovrebbe portare rispetto, visto che i danni alla fine ci si ritorcono contro, come stiamo vedendo. Un caro abbraccio, buona serata…👍👍😉🤗

      1. E questo post riesce a racchiudere in modo completo quanto si sta vivendo ultimamente e quanto sia importante che non si volti mai la testa davanti a crisi come queste. Intervenire per tempo, senza aspettare, è l’unica soluzione per dare un futuro sereno al pianeta Terra e all’uomo. Un caro abbraccio e buona serata anche a te, 🤗😘😊😉.

  3. i tuoi versi poetici sono amaramente tristi…
    la natura non merita di essere trattata così… dovremmo imparare a rispettarla di più… e visto che gli uomini non vogliono ascoltare il suo grido di aiuto… lei a modo suo si vuole riprendere il suo posto… i suoi spazi…
    io… ho una tremenda paura… di tutti questi eventi atmosferici estremi…
    ogni regione della nostra bella Italia… continua a fare i conti con questi terribili disastri…
    grazie di cuore… 😊💕 per aver dedicato parole e riflessioni a questi cambiamenti climatici…
    un Abbraccio per te… 🤗😄🙃😘 e… ti auguro un buon sabato sera… ⛰️🌷🌱🌈🌙🌃

    1. ogni tanto ci vuole qualche riflessione sul clima, sulla natura, visto che è l’ambiente nel quale viviamo ogni giorno, tutto dipende da essa, e in qualche modo ognuno di noi ne è coinvolto. Sono in tanti ad aver paura del clima attuale, e le condizioni che si prospettano per gli anni a venire non lasciano sperare nulla di buono. Mi fa piacere che hai apprezzato questo spazio, un caro abbraccio, buona serata..🤗😉👍😊

  4. Sono molto pertinenti le tue riflessioni sul problema siccità e clima….purtroppo la situazione è drammatica e non so cosa ci aspetta. Dovremmo chiedere perdono alla Natura…speriamo che si ripristini l’equilibrio nel clima, ma non saprei come…molto belli i tuoi versi anche se dolorosamente amari e sempre eccellenti le immagini! Un abbraccio, buona serata e buon inizio settimana! 😊🤗🦋

    1. i versi erano volutamente amari perché dovevano riflettere il dramma che stiamo vivendo, purtroppo il clima di un tempo non tornerà più dovremo sempre essere pronti ad affrontare nuove emergenze climatiche. Grazie di cuore per aver apprezzato e condiviso i miei pensieri, un caro abbraccio, buona serata…🤗😉👍😊

  5. Le tue parole arrivano dritte al cuore anche se con poesia.
    Sarà dura per l’umanità attuale abituata a tante comodità.
    Proprio oggi ho temuto per i miei amici che vivono nella zona di cantiano alluvionata, ma per fortuna siamo finalmente riusciti a comunicare circa un’ora fa.

    1. Questo tipo di clima sarà quello che condizionerà il nostro futuro, c’è solo da sperare che non ci capiti nulla, spesso è solo questione di fortuna con questi eventi improvvisi. Grazie per aver apprezzato queste mie poetiche riflessioni climatiche..👍👍

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: