Da Valbondione al Rifugio Curò, 1° parte…

Benvenuti in un nuovo viaggio, con questa lunga escursione vi farò vedere prima un borgo in pietra fantastico, poi verso il finale la meraviglia del Lago del Barbellino e il Rifugio Curò, ma andiamo con ordine e partiamo dal mattino quando ho iniziato questa escursione. Il tempo non era dei migliori, ma sapevo che non sarebbe piovuto e verso metà giornata ci sarebbero state delle aperture, quindi mi metto in cammino senza badare troppo alle nubi che avvolgevano le cime dei monti, creando un paesaggio che assomigliava ad una scenografia di un film fantasy, tipo il signore degli anelli, non so se avete presente…

Una prima cascata mi porta ad osservare quella che sono le cascate fra le più alte d’Europa, le cascate del Serio, che vedremo meglio più avanti, poi ve ne parlerò….

Lungo la strada che porta all’inizio del sentiero vero e proprio vengo colpito dalla bellezza di questo prato verdissimo, con questa casa antica che regala un sapore davvero d’altri tempi, un colpo d’occhio che già preannuncia la bellezza che avrei incontrato in quella lunga giornata di cammino…

Quello che vedete è il torrente che scende dalla cascate del Serio, nonostante sembri tutto normale, la siccità quest’anno è stata tremenda e ve ne accorgete quando arriveremo in alto….

Eccomi arrivato all’inizio del sentiero vero e proprio, un cartello mi fa già capire la durezza di questo percorso classificato EE, quindi non adatto ai dilettanti della montagna. La deviazione è dovuta ad una frana, per cui il percorso attuale è diverso da quello esistente da anni, ma ugualmente spettacolare. Fra l’altro raggiungeremo anche un borgo, quindi non ci resta che iniziare questo lungo cammino…

Dopo una decina di minuti di cammino eccoci di fronte ad una piccola grotta dove i viandanti si possono fermare per una piccola preghiera. Ho trovato molto singolare questa piccola grotta che fa tanto Presepe…

Il sentiero sale ripidissimo in un bosco verdeggiante, c’era molta umidità per via di qualche debole pioggia che era caduta nella notte precedente. La salita è così dura che si sudava da morire nonostante come temperatura non fosse molto alta, ma il paesaggio che avrei visto di li a poco meritava di sicuro questa fatica….

Nel post di domani cominceremo a vedere il paesaggio della vallata dalla quale sono partito dall’alto, arriveremo alle prime case del borgo in pietra che poi vedrete per intero nel post successivo, insomma la meraviglia è qua, pronta ad emozionarvi, vi aspetto come sempre per regalarvi emozioni…👍😉😊

Pubblicità

13 pensieri riguardo “Da Valbondione al Rifugio Curò, 1° parte…

  1. quel verde è incredibile!! qui sono bastate due o tre piogge per far rinascere il mio praticello e probabilmente li era piovuto da poco e nonostante la siccità il verde si è rinvigorito. Sottile e alta la cascata e forse la portata d acqua è inferiore al solito..ma spero ardentemente che che il clima possa portarci molte nevicate quest anno… Mi piacciono molto quelle nuvole basse che tanto bene fanno a quel verde! Grazie Max le tue escursioni sono sempre interessanti!

    1. quella cascata è artificiale. è regolata dalla diga in alto, una volta al mese la aprono e lo spettacolo della cascata diventa straordinario, purtroppo non sono capitato in uno di quei giorni. Il verde c’era in alcuni punti, ma la siccità quando ho scattato queste immagini era ancora al top, purtroppo aggiungo.
      Un caro abbraccio, buona giornata…🤗👍😉😊

  2. l’atmosfera vagamente sinistra della prima immagine lascia spazio alla vera suggestione del bosco, in cui a cascata è sua voce energica …molto bello questo inizio gita…ciao Max!

    1. sono partito proprio dalle nubi del mattino e dai primi passi per descrivere questa lunga ed emozionante escursione che vivrete passo dopo passo assieme a me, grazie di cuore per apprezzare, un caro abbraccio, buona giornata…🤗👍😉😊😊

  3. La passeggiata si presenta già gradevole 😉
    Il tempo grigio da un tocco affascinante.
    Sai che quando abbiamo fatto escursioni in alta montagna spesso abbiamo trovato piccoli anfratti con riferimenti religiosi, o fotografie, o targhe…a me fa piacere vederle.

    1. ah bene, allora sono felice che le mie immagini ti abbiano coinvolta, abbiamo avuto le stesse idee nel fare foto, di solito quando incontro queste immagini religiose mi piace narrarle, fanno parte del percorso 👍👍😉😊 il tempo grigio poi nel corso del giorno era migliorato, almeno in parte, come vedrete nel proseguo di questa narrazione.
      Un caro abbraccio, buona giornata…🤗👍😉😊

  4. anche la montagna con le sue nubi grigie… ha il suo fascino particolare…
    nei sentieri o percorsi classificati EE …si percepisce ancora di più l’emozione di ogni singolo passo fatto… nonostante la durezza e la fatica di arrivare in cima…
    bellissima e avvolgente la foto con la casa antica e il prato verde… sembra di essere in un sogno…
    un abbraccio… 😊🤗🙃😘 e…ti auguro una serena buona serata… 🌙⭐🌷🌿🌈🌃

    1. il fascino di certe nubi è sicuramente unico, per questo non manco di fotografarle quando ci sono queste giornate particolari. I sentieri EE si fanno sentire, ma regalano anche scenari mozzafiato, come vedrete nel corso della narrazione. Mi fa piacere che hai apprezzato, un caro abbraccio, buona giornata..😊😉👍🤗

  5. La casetta con il prato verde, che meraviglia! E le nuvole, le montagne, la cascata e la grotta…tutto bellissimo. Inizia bene questo nuovo percorso. 😊👏👏👏👏👏👏👏👏🤗🦋Grazie e buona serata Max!

    1. Sono molto contento che questo nuovo viaggio fra i monti ti abbia già entusiasmata dai primi passi, vedrai quanta bellezza scoprirai in questa narrazione! Un caro abbraccio, buona serata…😊😉👍🤗

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: