Castel Vittorio, 5° parte…

Il caldo è l’umidità si facevano sentire, ma la bellezza e le sorprese del borgo, facevano mettere tutto in secondo piano, tanto che non smettevo di camminare da quando ero sceso dalla macchina….

Lingue di luce penetrano fra gli stretti vicoli disegnando figure oniriche sul selciato. La bellezza delle case in pietra mi avvolge, qua tutto è stato costruito così, e gli anni non hanno scalfito la meraviglia di certe dimore….

Il sole cocente di giugno scendeva perpendicolare fin dentro le stette strade, illuminando il cuore di quel borgo storico in cima alle colline. Passeggiavo nella mia solitudine, godendomi il relax di questo borgo…..

Mi dirigo verso un’altra uscita del borgo, quella che attraversa la strada principale. Dei gattini stavano miagolando al mio passaggio, li guardo sorridendo, erano proprio teneri, e non avevano paura della gente, anzi sembravano venirmi incontro per farmi le fusa…

La bellezza di certe case antiche è unica, come quelle del prossimo scatto che sembrano modellate attorno agli stessi appartamenti. Angoli vivi, poggioli che ruotano attorno alla casa, seguendone il perimetro, e quelle ripide salite ad abbracciare le loro fondamenta…..

Quella che vedete nel prossimo scatto è un’altra delle porte di entrata del borgo, che è arroccato attorno al suo centro storico. Visto dall’alto, ad esempio con un drone, questo borgo ha un effetto visivo sorprendente….

Perdersi nelle sue vie interne regala sensazioni cangianti, come le varie atmosfere che si respirano di volta in volta. Da qua passa anche un sentiero che collega diversi borghi della Val Nervia, quel giorno ne ho percorso un tratto per raggiungere Pigna, che sarà il prossimo borgo che vedrete dopo questo. Ma andiamo con calma….

Domani attraverso un montaggio fotografico vi farò vedere il borgo visto da sotto, e una chiesa abbandonata che si incontra lungo il sentiero che porta a Pigna, poi torneremo ad esplorare l’interno di questo borgo, che ha ancora molti punti che vi sorprenderanno. Non mancate, vi aspetto come sempre….👍😉😊

15 pensieri riguardo “Castel Vittorio, 5° parte…

    1. sì, diciamo che sono borghi che per essere apprezzati al meglio vanno fatti nelle altre stagioni, quando l’ho fatto io c’erano più di 30° C nel pomeriggio, e non era proprio piacevole come si suol dire, ma va beh, almeno ve l’ho fatto conoscere 😉👍😊 grazie per aver apprezzato 🤗👍

  1. vicoli che diventano scalinate lente tra queste case affacciate le une alle altre alte e strette. I segni del tempo ci sono tutti, ma, sono come le rughe in viso: rendono l’espressione interessante con i ricordi di altre stagioni. Una gran suggestione passare qui …grazie Max! escursione da ricordare!

    1. bella questa tua comparazione fra le rughe del viso e la storia del borgo, l’ho trovata molto poetica 👍👍👍 Mi fa piacere che ti stia coinvolgendo sempre più questo borgo, grazie come sempre dei tuoi bellissimi commenti..🤗😊😉👍 buona serata, un caro abbraccio…

    1. grazie per aver apprezzato i miei scatti e la mia narrazione, mi fa piacere essere riuscito a trasmetterlo al meglio, ma il viaggio in questo borgo continua ancora..🤗😊😉👍 un caro abbraccio, buona serata….

  2. Una delle cose, della tappa di questa sera, che mi ha colpito in modo particolare sono questi lampioni (anche se non so se sia proprio questo il termine giusto, 🤔) che sembrano usciti da un libro ottocentesco, quando fu creata l’illuminazione a gas. Tra passaggi, salite e vie il borgo rivela sempre degli scorci bellissimi e passeggiare per queste vie dev’essere un’emozione davvero unica, 🤩. Questi luoghi non finiscono mai di stupire con il loro fascino dal sapore antico, 🤩. Buona serata e un caro abbraccio, 🤗😉☺️😘.

    1. questi borghi sono dei veri musei a cielo aperto, sono infinte le cose da osservare, particolari che magari non saltano all’occhio subito, ma che attraverso le immagini possiamo apprezzare poco a poco. Mi fa piacere che hai trovato particolari curiosi anche nella tappa di oggi, quella di questa sera sarà ancora più sorprendente! 😉🤗👍👍😊

      1. Ben detto Max, 👍: musei a cielo aperto è il termine perfetto per definire questi borghi. Chissà quali meraviglie ci saranno questa sera in questo bellissimo museo a cielo aperto: sono troppo curiosa e vado subito a leggere la prossima tappa, 😉. Un caro abbraccio, buona serata e buon weekend, 😉🤗☺️😘.

    1. proprio così, sono le piccola sfumature, i piccoli particolari a differenziare un borgo da un altro, ed io attraverso le immagini e la narrazione cerco proprio di far apparire al meglio queste piccola sfumature.
      Grazie del commento, un caro abbraccio, buona serata…🤗👍😊😉

  3. che belle queste stradine… sono vissute… hanno il loro fascino antico e ricco di memoria…
    e… tu… con i tuoi scatti… hai catturato la luce giusta… per rendere ancora più luminosa la loro storia…il loro mutare…
    le salite ripide con gli scalini… 🙃😂sono quasi perfette per fare una sfilata di moda… con gli abiti dei centri storici di una volta… potrebbe essere un modo originale di festeggiare la festa del patrono… o qualche sagra caratteristica del borgo…
    ho visto una foto di Pigna sul tuo profilo Instagram… 🤗😁
    ti auguro una serena serata… 🙂😊🌙🌷🌱🌌💤 un bacio… 😘✨

    1. Sì, su instagram ho già postato qualche scatto in anteprima della lunga narrazione che seguirà quella attuale 😊😉👍, riguardo le rievocazioni storiche, molti borghi le organizzano, magari con vestiti d’epoca e combattimenti come un tempo, non in questo borgo che io sappia, ma sono in molti ad attrarre i turisti anche in questo modo. Grazie come sempre per apprezzare i miei scatti, un caro abbraccio, buona serata e buon week end..🤗😊😉👍

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: