Da Carpasio a Glori, 4° parte…

Con la foto di apertura di oggi vi ho fatto vedere la chiesetta che abbiamo incontrato prima lungo il percorso, vista dalla collina di fronte rende di più che vederla da sotto, dal sentiero. Nel frattempo ci stiamo avviando velocemente verso nuovi punti panoramici, un bel cartello nei pressi di un altro rudere ci indica di proseguire diritti….

In questo tratto di sentiero la vegetazione si fa rada, è costituita soprattutto da arbusti bassi, lo sguardo è libero di correre per colline e montagne, lasciandosi trasportare dalla vastità della valle…

Da qua il mare non si vede, siamo in una vallata interna, il monte sulla sinistra separa questa valle dai tratti costieri. Qua il paesaggio è a tratti brullo, ma i profumi della terra e di qualche pianta aromatica, ci fanno capire che la natura anche qua vive e segue i suoi ritmi….

Queste vallate dell’entroterra di Imperia sono ricchissime di borghi, si potrebbe passare una vacanza intera solo per visitarne una parte. Col teleobiettivo ve ne faccio vedere uno, arroccato su una rupe, col suo campanile e il suo aspetto dominante sulla vallata sottostante…

Un profumo intenso mi avvolge, è buonissimo, respiro a pieni polmoni quasi a volermi riempire il corpo della sua fragranza. Proviene da quel gruppo di piante fiorite alla sinistra del sentiero che stiamo percorrendo…

Alberi ancora spogli, si stagliavano nel cielo terzo di quella limpida giornata di primavera, contrasti e sensazioni mi avvolgevano, riportandomi ai tempi dell’infanzia, mi vennero in mente le prime poesie studiate sui banchi di scuola, sulle stagioni, sugli alberi, sulla natura….

Immerso nella fitta vegetazione ecco spuntare un altro rudere, in quel mentre immaginavo come poteva essere vivere in quei posti, solitari, lontani da tutto, dalla civiltà, dalle macchine, dal mondo come lo conosciamo oggi. Case perse nel nulla, eredi di un tempo che ha scritto la storia, e del quale ora osserviamo solo i resti….

Domani proseguiremo questa bella escursione primaverile, grazie delle vostre visite, buona domenica a tutti, vi aspetto come sempre..😉😊👍

15 pensieri riguardo “Da Carpasio a Glori, 4° parte…

    1. la mia Liguria ha moltissimi aspetti, la maggior parte pensa solo al mare, ma ci sono moltissime realtà che è bello conoscere e nel mio piccolo ve ne farò conoscere diverse. Grazie del commento, un caro abbraccio, buona serata…🤗😉👍😊

    1. e sì, talvolta le immagini parlano davvero da sole quando il paesaggio esprime tutta la sua meraviglia…😊😉👍 grazie del commento, buona serata…🤗

  1. il paesaggio è ancora brullo perchè devono crescere le foglie e l’erba nuova sta cominciando a sostituire quella secca che si vede ancora in abbondanza.Credo che sia però la stagione migliore per evitare l’affollamento di turisti e godere del silenzio e del respiro delle montagne! e solo ora si riescono a sentire i primi profumi altrimenti irraggiungibili!! Buone cose Max e buona domenica!

    1. proprio così, è la stagione migliore, mettici anche il clima non ancora caldo, in questo periodo fare quel sentiero tutto esposto al sole sarebbe una tortura, ci sono escursioni che andrebbero fatte solo in determinati periodo dell’anno. Anche la poca gente aiuta chi vuol fare fotografie pure, come le definisco io 😉👍 un caro abbraccio, buona serata…🤗😊

  2. bellissimo il cielo azzurro… 💙💓 lo adoro…
    fare le escursioni primaverili… permette di assaporare il risveglio silenzioso della natura… di gioire di nuovi profumi…
    molto bella la foto con il borgo arroccato sulla rupe…cosi lontano… così irraggiungibile…
    anche io… ho un buon ricordo delle poesie studiate sui banchi di scuola… avevo una buona maestra… a cui voglio ancora bene… che ci faceva apprezzare tutte le materie…
    ti lascio questo proverbio italiano…
    “Ciò che insegna la natura,
    non si dimentica facilmente.”
    caro Max… ti auguro un buon sabato sera… 🍷🌙🌌 un bacio… 😘🤗🙃🌷

    1. ottimo proverbio, la natura è la nostra Madre per eccellenza, dipendiamo da essa più di quanto pensiamo. Le escursioni quando non fa ancora caldo sono le migliori, si può apprezzare meglio il paesaggio, il cammino, il relax della poca gente in giro, insomma la primavera è una delle stagioni ideali per queste escursioni liguri. Grazie di cuore per queste tue condivisioni emotive riguardo le poesie d’infanzia e le sensazioni legate ai ricordi.
      Un caro abbraccio, buona serata…🤗😊👍😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: