Castello di Rivoli, 3° parte…

Col post di oggi sempre all’interno di questo grande Castello, andiamo a cogliere quella che è l’arte antica, lo facciamo osservando soffitti e dipinti dove la leggiadra bellezza della pittura di un tempo si sposa molto bene con la vastità degli spazi e delle ampie sale….

Osservando questi dipinti non sembra neppure di trovarsi all’interno dello stesso spazio espositivo, invece in questo Castello modernità e passato si danno appuntamento per un abbraccio artistico che accontenta un po’ tutti….

Sono davvero tanti gli affreschi meritevoli di attenzione, dove lasciarsi conquistare dalla storia, da quei paesaggi d’altri tempi, che contrastano nettamente con le visioni futuristiche dei nostri giorni….

Nella pittura di un tempo è curioso notare come tutte le donne fossero in carne, a quell’epoca infatti stare bene significava anche essere rotondeggianti, non c’erano le filiformi figure attuali a fare da modelle, le donne erano belle ed aggraziate nella loro naturalezza, in quelle pose compiacenti, dove i volti e le espressioni, erano le vere poesie, come vediamo anche nel prossimo affresco, dove l’umiltà di un gesto di vita quotidiana viene raccolto tra lo sguardo dai tratti sognanti della protagonista….

In questo Castello poi non potete non rimanere colpiti dai soffitti, delle vere opere d’arte, maestose, cangianti, geometriche. Ci si perde ad osservare la specularità delle figure, che fanno dell’armonia visiva un vero punto di forza di questi capolavori del passato…

A riportarci nell’arte moderna, in quell’incontro di stili così diversi fra loro ci pensa la prossima stanza in cui stiamo entrando. Da quei due altoparlanti che vedete esce un suono di campane, sembra di essere davanti ad una chiesa la domenica mattina, quasi si percepisce la folla dei fedeli. E poi c’è quell’opera in primo piano, un gioco di forme, di contrasti, di visioni, dove alla semplicità dell’opera si contrappone la ricerca per un qualcosa che ci appare lontano, forse assente….

Nel post di domani sarà l’arte moderna a prendere la scena, lo farà in forme davvero inusuali, che vi farò “sentire” attraverso la mia narrazione, vi aspetto come sempre…👍😉😊

Pubblicità

17 pensieri riguardo “Castello di Rivoli, 3° parte…

  1. l’arte è sempre arte e ogni periodo storico esprime la sua…noi siamo abituati a vedere l’antico come forma preferita, crediamo di comprenderla meglio, in realtà molte cose non dette ci sono anche nelle opere d’arte del passato… Bellissimi i soffitti con giochi geometrici…avevano il gusto delle decorazioni…che poi erano solo nei palazzi signorili, non nelle povere case.. Grazie Max per questo tuo viaggio..buona serata!

    1. sicuramente, anche nell’arte del passato molte cose resteranno per sempre incomprese, capita anche con l’archeologia, dove sovente si ricreano storie di ambientazioni e vita che magari sono ben distanti da quella che era realmente la realtà del momento. Diciamo che le interpretazioni sono una chiave spesso molto personale di leggere un percorso artistico, sia esso attuale o storico. Le decorazioni così belle ovviamente erano nei Castelli, nei grandi palazzi del potere, nelle casi comuni l’umiltà della vita era sicuramente tutta un’altra cosa…
      Grazie per il commento e le tue opinioni, un caro abbraccio, buona serata…🤗😉👍

    1. oh bene, allora non sarà una sorpresa per te questa narrazione, nei primi post di questa narrazione ci sono opere che a mio avviso ti piacciono molto..😉😉👍

  2. Nella prima foto mi ha colpito molto la colonna piena di scritte: un tocco moderno che fa da contrasto agli affreschi che s’intravedono nella stanza, 👍. Questo gioco di penombra è voluto o casuale? Anche gli affreschi a seguire, con questi colori delicati e discreti, sono delle vere chicche d’arte antica, 😉. I soffitti a disegni geometrici fanno subito pensare ai soffitti di qualche ricca casa, dove il lusso e l’opulenza la facevano da padrona, 🙂. L’effetto ottico dato dall’affresco sul soffitto fa sembrare di trovarsi davvero dentro ad una chiesa: visitando quella stanza quasi verrebbe spontaneo tenere un tono di voce basso proprio come quando si entra in una chiesa, 😉. Chissà quali forme avrà l’arte moderna di domani… sono curiosissima, 😊. Buona serata e un caro abbraccio, 😉😊🤗😘.

    1. il gioco di penombra delle prima immagine era per dare risalto alla colonna che hai notato e per mettere a confronto gli stili che andavamo a vedere, cosa che hai notato benissimo 👏👍 segno che ho colto il punto come si suol dire. Riguardo i soffitti nei Castelli come questo o nelle case nobiliari erano una prerogativa come giustamente hai fatto notare anche tu .
      Vedrai che la tappa di stasera ti spiazza completamente..😉

      1. … e come si suol dire: “Hai fatto centro!”, 😀. Sei davvero bravissimo a creare questi effetti che rendono le foto che scatti non delle semplici foto ma degli scatti di una bellezza davvero unica, 🤩. La conclusione del commento ha scatenato una grande curiosità e corro subito a vedere la tappa di stasera, 😉. Ti mando un caro abbraccio e ti auguro buona serata, 😉🤗☺️😊.

  3. molto bella questa tappa…
    l’ arte… come la musica… dona a ciascuno di noi… note artistiche… disegni di emozioni diverse…
    la finestra… fa entrare la luce… rende qualsiasi ambiente luminoso… tanti raggi di sole che scaldano le pareti…
    c è qualcosa di male ad essere una donna “un po in carne”? 😉🤔😂
    io… cerco di tenermi…di mangiare sano il più possibile… e…sono contenta di avere qualche maniglia dell’amore… 😂😂😂
    l’immagine affresco dove c è la donna seduta che rovescia la brocca dell’acqua… è molto fine… la sua nudità non è volgare… sembra che sta aspettando che qualcuno la copra e la protegga…
    quando guardo i soffitti… mi sembra di essere ritornata bambina… penso allo stupore di vedere per la prima le forme geometriche…
    nell’ ultima foto… ho allargato l’affresco… sembra che ci sia la mamma… con la figlia… che gli insegna il rispetto degli animali… in questo caso un piccolo agnellino… o una pecorella…
    a Te… caro Max… auguro la buona notte! 😊🌙🌌😘 bacio!

    1. molto dolce e sensibile l’interpretazione che hai dato al quadro della donna seduta 👍👍 riguardo le donne in carne era una riflessione sull’arte di un tempo, dove donne magrissime non se ne fotografavano mai. Al giorno d’oggi invece la pubblicità, la tv , la moda, non fanno che far prevalere quella magrezza quasi assurda, ma a mio avviso qualche kg in più in una donna non sta male, soprattutto se ha un bel viso che trasuda dolcezza…👍😊😊
      Grazie del bel commento, un caro abbraccio, buona serata e buonanotte se leggi tardi…🤗👍😊

  4. I soffitti e i dipinti sono davvero una meraviglia! Chissà quali sorprese ci aspettano domani. Un ottimo lavoro il tuo come sempre! 😊👏👏👏👏👏🤗🌈Un abbraccio e buona serata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: