La Certosa di Calci, 6° parte…

Lo spettacolo della fontana centrale è un vero capolavoro di scultura e bellezza che ha passato i secoli ed è giunta fino a noi come un raggio di sole alle porte dell’alba. La perfezione di certi particolari è qualcosa che sa colpirti e ti arriva all’anima, come tutte le grandi opere d’arte del nostro amato Paese….

Una curiosità che ci ha detto la nostra guida, qua ai tempi dei monaci non c’erano alberi, sono stati piantati una volta che se n’erano andati. Per i monaci dei secoli scorsi questi chiostri dovevano rimanere vuoti, fatti solo di erba e vialetti. Ed ora, proprio attraverso uno di questi vialetti ci avviciniamo alla parte del porticato, dove si trovano le case dei monaci….

Come potete vedere sopra ad ogni porta c’è una scritta diversa, ma il tema di fondo è sempre lo stesso, ovvero la grande solitudine di questi uomini che decidevano di ritirarsi in questa Certosa per il resto della loro vita, fatta di umiltà e preghiera…

La bellezza di questi porticati è nella linearità della struttura, in quella successione di archi che la stessa luce dipinge fino a creare una magnificenza visiva che c’invita al relax, e ci trasporta con la mente nel pieno della vita di campagna, lontani dallo stress delle città e dal caos della gente….

Appena aperta una delle porte che avete visto prima, ecco la sorpresa. Non entriamo direttamente in casa, ma ci affacciamo in un piccolo giardino, un terreno che ogni monaco aveva per se, e che poteva coltivare. In pratica ognuno di questi appartamenti aveva un giardino simile a questo, da cui non si vedeva nulla, in quanto era inglobato all’interno delle mura, e solo il singolo monaco poteva vedere. La privacy come la chiamiamo oggi qua era super tutelata. La curiosa scultura d’arte moderna posta al centro invece è un’esposizione temporanea, ne vedremo altre in seguito, che in questo caso danno un’idea del passato e del presente del cammino dell’arte nei secoli….

Domani entreremo in uno di questi appartamenti ed esploreremo il suo interno, come sempre vi aspetto, grazie mille delle vostre letture…👍😉😊

9 pensieri riguardo “La Certosa di Calci, 6° parte…

  1. gli orti giardino dei monaci sono una cosa favolosa! bellissimo il lungo porticato del chiostro! una meraviglia di silenzio che ancora regna..perchè sono i luoghi a volte che ti mettono in rispettosa soggezione…Buonaserata Max! e grazie

    1. proprio così, sono luoghi in cui il silenzio sembra ancora vivere assieme al ricordo di chi ha vissuto in questi spazi di sacralità e rispetto. Grazie come sempre per le tue belle letture, un caro abbraccio, buona serata…🤗😉😊

    1. sì, sono luoghi molto particolari, certo fare una vita come la facevano loro è qualcosa di inimmaginabile per molti, forse qualcuno sarebbe ancora disposto a farla, ma credo molto pochi. Ma in fondo quelli erano tempi ben diversi dagli attuali..
      Un caro abbraccio, buona serata..🤗😉😊

  2. Bellissime anche queste immagini! La fontana è davvero un capolavoro. Ricordo gli orti dei monaci, che pace perfetta. Grazie e buona giornata Max! 👏👏👏👏😊🤗🎇

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: