Autunno sul Lago di Endine, 19° parte…

Dal pontile dove mi trovavo con l’ultimo scatto che avete visto ieri, ho voluto cogliere questo bello scorcio di montagne col potente teleobiettivo. La mente corre alle lunghe escursioni della stagione appena trascorsa, ora sulle cime di quelle montagne c’è già la prima neve….

Ecco un altro scatto di grande romanticismo, la poesia del lago, la giusta luce e quella panchina sembrano messe li a posta per un appuntamento d’amore, un luogo davvero di grande relax, solo guardarlo distende l’anima, siete d’accordo? ..

Proseguo il lunghissimo anello, sullo sfondo ecco le montagne che vi ho fatto vedere da vicino nel primo scatto, qua il paesaggio muta, si apre a nuove sensazioni, meno romantiche delle precedenti, il bello di questo lungo anello è proprio questo alternarsi di emozioni….

Qua il sentiero passa vicino alla strada, ma allo stesso tempo sembra offrire un’oasi di relax ai vari passanti, quelle panchine e quei prati distendono lo sguardo e fanno dimenticare i molti problemi delle metropoli…

Giunto a questo punto del percorso mi volto indietro per osservare il giro del lago appena fatto, da lì il lago è così esteso che neppure si vede la fine, certe volte camminando non mi rendo conto dell’infinita distanza che percorro in una singola giornata, solo guardando certe immagini alla sera realizzo quanta strada ho percorso a piedi ….

Verso la parte settentrionale il lago si stringe, l’altra sponda ora si vede nitidamente, altri scenari catturano l’attenzione del camminatore, come quel gruppo di case colorate, l’albero autunnale in primo piano, ed io ho aggiunto anche una barchetta in transito, giusto per rendere viva l’immagine e creare punti d’immagine e prospettive….

Domani raggiungeremo un altro punto turistico molto particolare, altre sorprendenti immagini sono pronte per voi, vi aspetto come sempre, grazie delle vostre visite e dei vostri bellissimi commenti….😉👍😊

10 pensieri riguardo “Autunno sul Lago di Endine, 19° parte…

  1. ma quella montagna della prima foto è eccezionale! sembra una grossa pinna di pesce e mi viene in mente una specie di Monte Resegone del lago di Como..vedi tu come si muovono dentro di noi le immagini che vediamo! Pensa he io nemmeno conoscevo quasi l’esistenza di questo lago! Davvero merita una visita lunga e lenta ! I colori cambiano e anche la flora intorno è molto bella! Grazie per le tue bellissime foto Max! buona serata

    1. sono quei posti d’Italia meno pubblicizzati di altri, che poi una volta scoperti e condivisi diventano nuovi punti d’interesse. Mi fa molto piacere che le mie immagini ti coinvolgano emotivamente. Riguardo le somiglianze, non sai quanti posti in Italia mi ricordano altri, i famosi viaggi nei viaggi, di cui spesso parlo anche nelle narrazioni…😉🤗👍

  2. I laghi infondono serenità e calma. Mi piacciono molto. Bella la prima foto con lo sfondo della montagna con quella velatura cerulea. Anche in questa tappa è tutto bello ed artistico. Bravo Max. Buona serata a te 🤗

  3. La montagna della prima foto ha un aspetto davvero imponente e maestoso, wow, 😍! Come una guardia, all’entrata di un castello, sembra voler far da protezione al paesaggio circostante: solida, impassibile è lei la protagonista assoluta della prima foto, senza il minimo dubbio. Sono assolutamente d’accordo sulla tua descrizione della seconda foto, 👍: sicuramente è il luogo ideale dove due innamorati, magari in una tiepida serata o anche con il tramonto del sole che pian piano scende dietro le montagne, si trovano e seduti teneramente abbracciati su quella panchina rimangono incantati a godersi la bellezza del lago a fine giornata. Apperò, davvero un cambiamento davvero notevole in confronto alla prima foto: qua a far la parte del protagonista sono il lago e le sue acque e le montagne intorno lo abbracciano come farebbe una mamma con il suo bambino. È incredibile come a pochi passi dalla strada si possa nascondere, nella quarta foto, un posto così accogliente e intimo che di sicuro sarà la meta di molte persone che passano per quei luoghi. È davvero delizioso, 👍👍👍. Prendendo spunto da una strofa della canzone “Com’è profondo il mare” di Lucio Dalla, qua è proprio il caso di dire: “Com’è immenso il lago.” Così ampio ed esteso che mi sa che nemmeno puntando il cannocchiale verso l’orizzonte si riuscirebbe a vederne la fine: uno spettacolo della natura che sa sempre creare dei luoghi dalla bellezza infinita, 😍. Le casette sullo sfondo, il lago, anche qui protagonista, e quella barchetta che, tranquilla, lascia la sua scia increspando leggermente l’acqua sono un quadretto molto carino e che, malgrado le temperature inizino ad abbassarsi, sono un invito a godersi una bella e rilassante giornata lacustre… ma non dimentichiamo di coprirci bene, 😉. Buona serata Max e grazie per questa gita fotografica alla scoperta delle meraviglie che anche il lago, come il mare, sa regalare. Un caro abbraccio, 🤗.
    P.S: non vedo l’ora che arrivi domani sera per sapere quale punto turistico si ammirerà attraverso i tuoi scatti, 🙂.

    1. grazie di cuore delle tue letture bellissime, le immagini sono di ottobre, la temperatura pomeridiana era piacevole, anche se al mattino faceva freddo. E’ un lago molto particolare, che richiedeva una lunga narrazione vista l’estensione dello stesso, mi fa molto piacere che la stiate apprezzando giorno dopo giorno, un caro abbraccio, buona serata, vado a scrivere la nuova puntata….🤗😉👍😊

      1. Sono curiosa di leggere la prossima tappa: questo viaggio, ogni sera, riserva sempre delle fantastiche sorprese, 😀. Corro a leggere. Buon venerdì sera e un caro abbraccio anche a te. 🤗

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: