La Vigna dei Pastelli, 3° parte…

Da qualunque parte lo si osservi questo paesaggio sa offrire emozioni infinite, la spettacolarità consiste proprio in questo alternarsi di vigne, colline, montagne sullo sfondo, e quel verde che nella stagione estiva e primaverile regala quella sensazione di relax che tanto state apprezzando…

Certe case poi fanno proprio sognare, come quella del prossimo scatto, completamente avvolta nel verde, svegliarsi con un panorama così rende la giornata anche meno pesante, non trovate? …

Ecco il cartello che c’invita a scoprire la vera unicità di questo punto panoramico delle Langhe, il motivo per il quale sono arrivato fin qua, e che ora scoprirete assieme a me con il vostro stupore….

Guardate un po’ cosa hanno creato! Dei pastelli giganti in mezzo alle vigne. Sembrano proprio quelli che usavamo a scuola per colorare i nostri quaderni sotto l’occhio vigile delle nostre maestre….

Per chi ha qualche anno sulle spalle ricordare con nostalgia quei giorni spensierati, dove gli unici problemi erano i compiti da fare a casa, assume quella bellezza che ci fa sembrare questa vigna un vero tuffo nel passato, e nei nostri amati ricordi…

Pastelli di ogni colore scrivevano poesia in quel cielo azzurro, dipingendo emozioni che sembravano perdersi fra quei monti, oltre il sipario dello sguardo, nei muti sentieri di quelle sensazioni arrese alla magia di un momento di vita….

Ma le soprese non sono ancora finite e domani assieme a me ne scoprirete delle altre, buona domenica a tutti, grazie mille dei vostri commenti e delle vostre letture…😊👍😉

13 pensieri riguardo “La Vigna dei Pastelli, 3° parte…

  1. che bella fantasia sostenere le viti con i pali colorati! Così quando le devono curare e vendemmiare sanno già dove sono passati!..certo svegliarsi lì in mezzo a quelle colline così curate e ordinate ( questa è l’impressione che danno i vigneti) sarebbe magnifico! ehh ma ognuno ha il suo globo di vita, il suo habitat formatosi nel tempo…magnifiche foto, Grazie Max!

    1. grazie come sempre per apprezzare gli scatti 😉 riguardo il vivere lì, sai cos’é, noi cittadini vediamo tutto bello perché per noi rappresenterebbe qualcosa di diverso. Magari per chi è nato lì, avrà i suoi problemi e non vedrà con la stessa luce nostra questi paesaggi sconfinati, sebbene comunque lo stile di vita sia molto diverso da quello urbano…
      Buona serata, un abbraccio 🤗😉

  2. Ho voglia di questi paesaggi. Vigneti a perdita d’occhio: mi mancano.
    Questo progetto poi lo trovo geniale. Quest’estate in Toscana ho visto la panchina gigante a dominare i filari… la fantasia fa bene agli uomini e al… vino che verrà 😉

    1. non sapevo che anche in Toscana ci fossero le panchine giganti, nelle Langhe ce ne sono diverse, si vede che hanno copiato l’idea anche lì 😊 La fantasia aiuta a vedere le cose di ogni giorno con occhi diversi 😉😊
      Grazie del commento, buona serata…🤗

  3. Max che ci fai scoprire sempre piccole chicche, eh.. il pastello sul momento mi creava sensazioni contrastanti poi il colpo d’occhio con tutti i colori non perfettamente diritti ha fatto tutto. buona serata Max!

    1. vedi, attraverso il mio blog non ci si annoia mai, cerco sempre di andare a cogliere il meglio dei paesaggi per farveli vedere a voi, e dai commenti direi che il mio lavoro è ben apprezzato. Sono molto contento di questo, per me il blog è una fonte di soddisfazione personale, anche perché avere migliaia di immagini e tenersele solo per se, che senso ha?! 😉
      Buona serata, un caro abbraccio 🤗😊👍

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: