Barolo, penultima parte…

Percorro vie in mezzo ai campi che come fiumi sembrano scendere in un mare verdissimo, davanti a me paesaggi senza fine sembrano aprirmi il cuore, e in lontananza la catena alpina, le mie adorate montagne, dove anche questa estate ho fatto moltissime escursioni che poi vedrete e leggerete nel tempo….

Mi soffermo tra filari ricchi d’uva, il terreno caldo dal giorno rilascia aromi di terra, dalle vigne il profumo dell’uva mi colma l’olfatto, regalandomi attimi di puro relax in quel viaggio fra le colline delle Langhe…

Dopo aver camminato fra le vigne, per campi senza fine, raggiungo nuovamente la provinciale per fare ritorno a Barolo e concludere quel viaggio dal sapore vinicolo. Ecco nuovamente il castello diroccato che avete visto ieri, qua lo vedete da una vista diversa, come lo vedreste se percorreste in macchina quella strada….

Nel mio cammino incontro un altro angolo particolare, ecco un piccolo sorso d’autunno, fra il verde infinito del paesaggio i primi colori autunnali sembravano bussare all’uscio del tempo. Quel piccolo alberello rappresentava proprio il passaggio da una stagione all’altra….

Poco più avanti geometrie naturali, spettacolari e affascinanti allo stesso tempo, colpirono la mia attenzione. Come un pittore davanti ad una tela, ecco la composizione farsi viva davanti al mio obiettivo, fino a diventare una piccola opera d’arte sulla quale comporre nuove poesie…

Per non fare la lunga provinciale taglio fra i campi e nel frattempo catturo altre immagini pittoresche di quel paesaggio superbo. Ecco un piccolo borgo in cima ad una collina fare breccia in fondo ad un filare ricco d’uva, grazie ad una prospettiva particolare che ho voluto cogliere da quel punto….

Domani l’ultima parte di questa narrazione, non mancate, vi aspettano altre foto spettacolari ed altre emozioni narrative….😉👍 grazie mille dei vostri commenti…

Pubblicità

15 pensieri riguardo “Barolo, penultima parte…

  1. anche stavolta un grande lavoro di prospettive e di profondità per questi paesaggi incredibili…mi ricordo quando giocavo fra le vigne, mi sembrano le stesse sensazioni di isolamento temporaneo, di trovarmi da sola nella natura…un bel ricordo! grazie Max! a domani!

    1. mi fa piacere aver fatto rinascere in te bellissimi ricordi della tua giovinezza, spesso le immagino servono anche a questo, a trasmetterci sensazioni che spesso sono solo assopite nei meandri della nostra mente, e sono pronte a sbocciare attraverso le emozioni che riescono a trasmetterci.
      Buona serata, un caro abbraccio..🤗😉

  2. Diaciamo pure che, anche se di “castelloso” non c’era tantissimo, e il borgo è stato molto concentrato (nella parte storica), questo si sta comunque rivelando uno dei viaggi più belli che ci stai facendo fare… ma sono convinto che il prossimo sarà ancora più bello, vero? 😉

    1. oh grazie, che bel complimento, mi fa molto piacere, i prossimi viaggi saranno altrettanto belli, pensavo di proporre ancora un po’ questo territorio così ricco di sorprese, attraverso un altro borgo e poi una località molto singolare…👍😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: