Pienza, 7° parte…

Varco portoni di luce
davanti a me l’immensità si apre
fra mille atmosfere.
Tutto è vivo
una clessidra d’estate
girata sul davanzale delle ore…

Ritorno nel caos del borgo, in quel trambusto agostano dove anche gli angoli di silenzio sembrano animarsi, dove tutto prende forma, nell’indissolubile confine di una vita che riprende il suo cammino…

La vita si appropria di ogni spazio, anche i sagrati delle chiese sono occupati da tavolini per consumare qualcosa. Sono incuriosito da un cartello che indica di entrare su lato di questa chiesa….

Entro e mi trovo in uno spazio artistico di alto livello, decine e decine di opere pittoriche raffiguranti il paesaggio toscano sono lì per catturare l’attenzione dei turisti. Ogni quadro è un’emozione, mi soffermo su moltissimi per coglierne la loro intrinseca bellezza….

Ma quell’ampio chiostro non aveva solo opere pittoriche, era bello anche da ammirare nel suo complesso, in quel percorso storico e visivo dove ogni singolo angolo aveva da offrire qualcosa, anche fra i chiaroscuri delle ombre di metà pomeriggio…

Mi sposto all’interno di questo spazio a cielo aperto, nel mezzo delle belle piante abbelliscono l’insieme, sui lati, sotto tutto il porticato, le opere che abbiamo visto all’inizio e che ancora vedrete con uno scatto nel post di domani….

Il viaggio continua, anche domani vedrete angoli di grande bellezza, buona domenica a tutti, grazie mille delle vostre visite e dei vostri commenti..😉👍😊

11 pensieri riguardo “Pienza, 7° parte…

  1. LA prima e la seconda immagine per me sono mozzafiato, richiamano atmosfere surreali e veramente sono in grado di tirarti fuori i versi che hai scritto e devo dire che anche con la gente che si vede sembra che regni il silenzio…grazie max, anche stasera bellissimo tutto quanto!

    1. grazie di cuore come sempre per apprezzare i miei post, sia sotto il profilo fotografico che da quello poetico. Ogni volta che sono in viaggio cerco di raccogliere più emozioni possibili per trasferirle a voi che mi leggete, si può dire che scatti, parole e sensazioni nascano nello stesso istante. Buona serata, un caro abbraccio…🤗😉👍

  2. “una clessidra d’estate
    girata sul davanzale delle ore…”
    Mi dispiace questa volta ti sei fatto come fotografo uno sgambetto perché questa immagine della clessidra è stupenda che calza a pennello.
    With compliments 💚😚

    1. grazie mille per aver apprezzato la parte poetica del post, come vedi cerco sempre di unire immagini, emozioni, racconti di vita, e anche versi di poesia in queste mie lunghe narrazioni di viaggio. Un caro abbraccio a te…🤗😉👍

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: