Viaggio in Provenza, 1° parte…

Kilometri e kilometri di prati di lavanda, ero in Provenza nel luglio del 2011, il mistral trasportava candide nubi nel cielo, era caldo, ma il vento asciutto mi faceva sentire meno il fastidio dell’estate. Davanti a me distese a perdita d’occhio, qua e là nei prati fanciulle di rara bellezza si facevano fotografare nell’incanto del paesaggio. Era come vivere dentro un dipinto, in quel momento era come se avessi il pennello in mano e cominciassi a dipingere lo spettacolo che avevo davanti…

Attraversai il vastissimo campo camminando a lungo, il ronzare delle api era così intenso che il rumore quasi mi stordiva, volavano tutte attorno a me, ma non m’infastidirono, erano solo curiose di vedere chi fossi. Nell’immagine che scattai in quel momento ne colsi parecchie nei loro frenetici movimenti. Apparivano all’obiettivo come tantissimi puntini che sembravano sporcare l’immagine, in realtà erano migliaia e migliaia di api che ronzavano freneticamente e instancabilmente….

La lavanda della Provenza è davvero grande, ti avvolge tanto da farti sembrare quasi piccolo, il profumo poi è così intenso che tutti gli altri sapori quasi li dimentichi. Fu un viaggio meraviglioso quello, vidi moltissimi campi di lavanda, ma non solo, anche laghi, e paesaggi di rara bellezza, domani nell’ultima parte avrete un assaggio anche di questi paesaggi. Intanto gustatevi quest’ultimo spettacolo di lavanda…

Sugli altopiani estesissimi della Provenza, oltre allo spettacolo della lavanda c’è anche quello dei girasoli, su quel campo esteso per km in ogni direzione ce n’erano milioni! Vederli tutti assieme girati verso il sole, e pensare che simultaneamente girano tutti assieme, è un qualcosa che va al di la del semplice spettacolo naturale. Ero davvero estasiato e senza parole, la parola emozione ben descriveva quegli attimi indimenticabili….

E poi ci sono i borghi, meravigliosi, incantevoli, delle vere poesie, a partire dalle decorazioni che si trovano ovunque, sui balconi, agli angoli delle strade, sulle finestre. Il colore della lavanda domina ovunque e rende ancora più particolari questi piccoli borghi. Per non parlare di tutti i souvenir che si trovano da queste parti, dalle cose più strane a quelle più fantasiose. Sono quei viaggi che se anche sono passati molti anni, li ricordo come fosse ieri, tante sono le emozioni che mi hanno lasciato nel cuore…

Anche le stesse fontane sembravano in qualche modo ricordarne il colore, ne vidi una al centro di una piccola piazza, la luce delle ore centrali del giorno la illuminava in pieno, il vento a tratti trasportava l’acqua sulla strada, tanto che da un lato era bagnata. C’era poca gente quel giorno, una tranquillità che mi permetteva di sentire il vento che scivolava nelle vie, scuoteva le persiane, faceva rotolare piccoli oggetti…

Nel post di domani che chiuderà questa breve narrazione vedrete un lago straordinario, con dei colori fantastici, un angolo d’estate vissuto nel cuore della Provenza. Sono sicuro che rimarrete entusiasti di questo breve viaggio, vi aspetto, non mancate…👍😉😊

28 pensieri riguardo “Viaggio in Provenza, 1° parte…

  1. Hai ragione ad esserti emozionato, con tanta bellezza, hai fatto emozionare anche me: inebriata dai colori e dal profumo. Buona serata Max 😊🤗

    1. ci sono posti che sono così belli che li ricordi per anni e anni, in quell’epoca viaggiavo spesso in Francia, ho molte immagini negli archivi, sono che avendone molte recenti ho dato sempre spazio alle ultime. Buona serata anche a te, un abbraccio 🤗😉

  2. Non c’è che dire: anche la lavanda della Provenza è davvero uno spettacolo magnifico, 🤩🤩🤩. Tutti quei campi coloratissimi sembrano davvero dei quadri dipinti: si resta incantati davanti a tanta bellezza, proprio come quando si va in una pinacoteca e si ammira un quadro di grande bellezza, 😊. Anche il campo di girasoli sembra un dipinto, proprio come i girasoli dipinti da Van Gogh, 🤩🤩. Questa prima parte è davvero piena di colori cede emozionante, ❤️.

    1. mi fa piacere averti emozionato, ero sicuro che questo viaggio vi avrebbe stupito 😊😉 ora c’è la seconda parte che non sarà da meno! Ti ringrazio per aver notato nel post di ieri che ho cambiato l’immagine del profilo. E’ una foto di un paio di giorni fa, mi sono chiesto, come mi sento ora? E ho creato uno scatto elaborandolo su come mi sento dentro, ne è uscito un bel lavoro, così bello che su instagram nelle storie sono rimasti tutti colpiti. Userò questa immagine per far vedere come la montagna ringiovanisce, già una mia collega mi ha detto che se l’effetto è questo vuol venire a camminare con me 😁😁

      1. Ha ragionissima la tua collega: l’effetto ringiovanente della montagna si nota tantissimo. Altro che quelli che, arrivati ad una certa età, ci danno dentro di filler e punturine: una bella passeggiata all’aperto e ringiovanirebbero all’istante e senza doversi fare continuamente di botox, 😁.

      2. Ora sono curiosa di leggere anche la seconda parte: perciò, gambe in spalla (o meglio, dita sull’iPad, 😉) e vado a scoprire quali altri meraviglie ci sono da scoprire, 🤩.

  3. ma insomma! qui il colore dei fiori di lavanda è molto più intenso o sbaglio! colpa della luce, del cielo dell’aria? o è un tipo di lavanda diverso?.Le prime immagini sono veramente ghiotte con quell’acceso blu e poi i gialli dei girasoli. Immensi quei campi, davvero da inebriarsi!..I tuoi viaggi, vedendo le immagini, li rifai ogni volta e ritorni al piacere originario della prima volta…buona serata e un abbraccio Max

    1. la lavanda della Provenza ha molte sfumature ed è più colorata della nostrana, ce n’è un tipo che ha dei fiori diversi, tendenti al rosato, una cosa strana, li vidi un giorno passando in macchina in un prato poco prima del tramonto. Riguardo i viaggi, proprio così, attraverso le immagini li vivo e li faccio vivere come se li vedessi in questo momento, i ricordi sono tutto e le immagini li riportano a galla subito…😉😊

    1. io ci sono stato diverse volte, solo negli ultimi anni non ci sono più andato, ora sto facendo prevalere la nostra Italia, soprattutto dopo la pandemia, meglio spostarsi solo da noi. Ad ogni modo di viaggi da queste parti ne ho fatti decine, in ogni stagione, anche in autunno.
      Grazie del commento, mi fa piacere averti fatto vedere posti nuovi, stasera vedrai un lago magnifico….😉

  4. benissimo… andata.. persa completamente! 😀 pazzesco.. pittoresco.. romantico.. colorato.. sereno.. profumato.. una gioia, davvero!!

    1. ero sicuro che questo post ti sarebbe piaciuto un sacco, pensa che questa mini narrazione sulla Provenza non l’avevo messa in conto, poi quando mi avevi detto dei girasoli, che volevi vedere anche quell’immagine, ho deciso di raccontare in breve anche questo viaggio. Sono contento di averti soddisfatta, stasera c’è un’altra parte interessante, anche senza fiori…😊😉🤗

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: