Ai piedi del Monte Rosa, ultima parte…

Come una goccia di poesia
lo smeraldo delle sue acque
illuminava il mio viso
arso dal sole
di un’estate nuova.
Di fresco respiro
nutrivo il mio corpo
fra sogni in divenire
e ricordi mai sazi
della loro infinita bellezza.

Finito di ammirare il lago e i ghiacciai, non mi rimaneva che scendere a valle. La ripida discesa vista prima del punto d’inizio sembrava un salto nel vuoto, inizia dopo quelle rocce scure che vedete sullo sfondo….

Il vento in quota stava calando, dopo la burrasca forte della mattina, la neve non si sollevava più dalle irte creste del Rosa. Un paesaggio di assoluta meraviglia era pronto a salutarmi, quel ghiaccio che rumorosamente si muoveva, sembrava volermi seguire, nelle mie mille avventure….

A causa del vento di caduta quel giorno l’aria era molto secca, non si erano formare nemmeno le classiche nubi pomeridiane che solitamente rovinano le gite degli escursionisti. E’ rarissimo in piena estate trovare giornate così limpide per l’intera giornata, quel giorno ero stato davvero fortunato..

Io abitando al mare, e vedendolo praticamente ogni giorno, sono sempre stato attratto dal paesaggio montano, da quell’alternanza di colori, di clima, di luce, che lo rendono un vero paradiso. Non potrei vivere senza andare di tanto in tanto sulle mie amate montagne….

Spesso si arriva a valle stanchi, ma soddisfatti per quelle emozioni senza tempo che abbiamo provato per l’intera giornata. Noi fotografi poi siamo doppiamente soddisfatti, sia per la natura che abbiamo fotografato, sia per l’aria salubre che abbiamo respirato…..

Per domani farò uno speciale dedicato al mio compleanno che sarà venerdì 11, ci saranno sorprese e novità, non vi anticipo nulla. Poi torneremo a viaggiare, domani vi dirò cosa vi aspetta dopo questa narrazione….👍😉🤗😊

22 pensieri riguardo “Ai piedi del Monte Rosa, ultima parte…

    1. grazie mille per aver apprezzato questa mia narrazione, ne seguirà un’altra breve sulla montagna dopo lo speciale di oggi, poi cambieremo scenari e Regione 😉👍

  1. Stupendo che tu abbia voluto iniziare il racconto dell’ultima tappa della tua escursione con una poesia, 👍👍👍👍👍👍. Questa gita tra le vette è stata davvero un bellissimo viaggio in cui ci hai fatto ammirare paesaggi a dir poco suggestivi. Grazie per il bellissimo viaggio Max, 😀. Chissà quale sarà la prossima escursione in cui ci farai da guida…

  2. che luoghi meravigliosi! e tutto reso più suggestivo dalla tua narrazione e dalla tua poesia..che poi è sempre poesia quello che racconti.. La montagna ha qualcosa di sacro secondo me, con i suoi movimenti impercettibili con le sue mutazioni , come tutto cambia nella vita…buona serata Maxi e grazie!!!

  3. Ciao Max
    salire fin lassù, è immergersi nell’infinito. Si sente il silenzio che ti circonda parlare con ogni forma di vita anche la roccia pare ascolti il vento fischiare.
    Straordinario, grazie!
    Un abbraccio❤
    Chiara

  4. l’infinito ci hai regalato, questa sera.. iniziando la tua coccola con le dolci parole della poesia. Un abbraccio, Max!

    1. ma grazie! Che bel complimento, ne vado fiero. Mi sa che dovrei tornare ad aggiungere qualche verso, vedo che li state apprezzando moltissimo 👍🤗😊😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: