Ai piedi del Monte Rosa, 6° parte…

Dopo il tratto in falso piano si riprende a salire, qua ho incontrato delle mucche al pascolo, i loro campanacci rimbombavano in tutta la vallata, e facevano da sottofondo al ritmo del mio cammino. Una era comodamente adagiata sul prato davanti a me…

Poco più avanti ne trovo un’altra ai lati del sentiero, era incurante della mia presenza, ormai sono abituate a vedere gente su quei sentieri. Lo scenario che avevo di fronte ancora una volta mi ricordava i cieli delle montagne del Nepal. Avete presente quando inquadrano quei cieli che sembrano neri tanto sono puri, a delle vette ragguardevoli. Bene, in quel momento con la fantasia, i famosi viaggi nei viaggi, mi sembrava di essere fra quelle vette altissime…

Per non parlare dell’aria purissima che si respira quassù. Chi abita in città si accorge subito dell’aria diversa, si ha quella sensazione di purezza assoluta che ci fa sembrare insopportabile il rientro nelle città dopo un’escursione simile. Intanto dal punto in cui mi trovavo si scorgeva il letto del ghiacciaio, e il suo inesorabile declino…

Ora mi aspettava una salita durissima, il prossimo tratto visto da sotto era come una parete, ma io ero già abituato a vivere esperienze simili, quindi con tranquillità cominciai a salire tra il profumo della vegetazione e quello delle rocce arse dal sole di mezzogiorno….

Quando si affrontano queste salite il mio consiglio è quello di cercare di tenere un passo costante, senza cercare di correre, e se serve fermarsi. Superata una certa quota anche la fatica aumenta, salire una parete oltre i 2000 metri è più faticoso che fare la stessa salita al livello del mare. Quando ad esempio si arriva sopra i 3500 ogni passo sembra doppio, ci si deve fermare più spesso, e anche riprendere un respiro normale richiede più tempo, ma la bellezza che vi circonda vi ripaga di ogni sforzo…

Ero quasi in cima alla durissima salita, poco più avanti incontrai un altro appassionato di fotografia, parlammo un po’ di obiettivi e corpi macchina, e nel frattempo mi riposai un attimo. Lo scenario intanto cominciava a farsi interessante, ma il meglio sarebbe arrivato dopo …..

Quando arrivi in cima ed osservi la gente dietro di te che deve ancora affrontare la salita provi un senso di soddisfazione, come dire, io sono già qua. 😊E poi la sorpresa di scoprire cosa ci sarà oltre, proprio questo è il fattore che ci da coraggio e non ci fa pensare al cammino fatto e a quello che faremo…

Domani vi aspetta una puntata bellissima, arriveremo al laghetto, le sorprese non mancano, vi aspetto come sempre, buon wek end a tutti…😉

Pubblicità

18 pensieri riguardo “Ai piedi del Monte Rosa, 6° parte…

  1. E così hai incontrato anche le mucche al pascolo, 😀. Per fortuna che non sono state come i gabbiani al mare, 😉… e loro si sono rivelate più amichevoli e per niente brontolone, 😄. Una bella salita ripida, non c’è che dire: ma dopo tanta fatica la soddisfazione di quello che si vede dalla cima è davvero uno spettacolo per gli occhi. Le persone in basso, viste dalla cima sembrano tante piccole formichine, 😁. Buon week end anche a te Max, 🤗😘.

    1. già proprio così, quando osservi la gente dall’alto delle montagne sembrano tutte formiche, questo ci fa capire quanto siamo piccoli nei confronti della natura, delle montagne. Le mucche in genere si fanno sempre gli affari loro, le incontro quasi sempre durante le escursioni in montagna. Grazie come sempre dei commenti, il viaggio continua…😉🤗😊

      1. Anche pecore? Perché adoro anche quelle

  2. Bella l’ascesa e immagino tu abbia tralasciato di mostrarci “l’altra parte” di proposito, quella che aspetti di vedere per tutta la salita, quella che ti è occlusa dalla cresta che stai cercando di raggiungere. 🙂

    1. cerco sempre di rendere le narrazioni avvincenti, svelare subito tutto ti leva la sorpresa, finisce che poi non ti leggono più, qua bisogna tenere alta l’attenzione 👍😉😊

    1. vale sempre la pena fare queste belle escursioni, il contatto con la natura più autentica e quell’aria purissima, ti ripagano da ogni sforzo 😉😊 Buona serata anche a te, un caro abbraccio 🤗

    1. ah ah bella questa, 😁 benissimo, allora anche per i prossimi giorni non avrai problemi di asma, l’aria pura prosegue assieme alle mille emozioni di questo viaggio fra i monti …😊😉🤗👍

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: