Ai piedi del Monte Rosa, 2° parte…

Ci troviamo in prossimità del letto di un ghiacciaio, parlerò parecchio dei cambiamenti climatici in questa narrazione. Quella distesa di pietre scure che vedete sotto di noi, non è una semplice distesa di terra, ma quello che rimane di un importante ghiacciaio, al di sotto scorre l’acqua e sono rimaste delle lingue di ghiaccio. Fino al secolo scorso questo ghiacciaio arrivava col suo letto fino al verde della vegetazione che vedete ai lati. Pensate di quanto si è ritirato!!

Prima di scendere e attraversare il letto del ghiacciaio, col potente teleobiettivo osservo le vaste lingue di neve del Monte Rosa, il forte vento in quota quel giorno creava uno spettacolo unico…

Ora scendiamo verso il letto del ghiacciaio, quel punto è molto ripido, c’è un terreno polveroso, solo camminando alzavo dietro di me una polvere biancastra che mi avvolgeva sospinta dal vento..

A mano a mano che mi avvicinavo al centro della distesa sotto la quale c’era l’ultima parte del ghiacciaio, sentivo nitidamente l’acqua che scorreva sotto di esso. Il caldo cominciava a farsi sentire, e scaldava le nevi in quota, i ruscelli aumentavano e anche l’acqua che scorreva al di sotto di quello strato di rocce…

Mi trovo al centro della superficie coperta del ghiacciaio, hanno posizionato dei paletti per far capire agli escursionisti dove conviene passare, visto che molte pietre sono instabili. Il rumore dell’acqua sotto ai miei piedi occupa il silenzio di quel tratto di montagna. Altri escursionisti cominciavano ad arrivare….

Superato il passaggio sopra al ghiacciaio la strada diventa ripidissima, si affronta una decisa salita con la vista proiettata verso il blu assoluto dell’alta quota, nel frattempo raggiungo altri escursionisti che erano partiti prima facendo un altro sentiero…

La prima parte di sentiero è molto affollata nella bella stagione perché porta ad un Rifugio, molti si fermano a mangiare lì. Io invece sono salito fino ad uno spettacolare laghetto in quota, che vedrete più in là. Intanto godetevi passo dopo passo questa prima parte della lunga salita….

Il viaggio continua, domani vedrete altri scenari magnifici mentre ci avvicineremo al Rifugio, la bellezza della natura è qua, e parla per voi. Vi aspetto, a domani amici, grazie delle vostre visite e dei vostri commenti…😉👍😊

24 pensieri riguardo “Ai piedi del Monte Rosa, 2° parte…

    1. non capita sempre in estate di avere giornate così, è una vera fortuna vederne una così limpida, infatti avevo calcolato esattamente quando andare proprio in relazione al tempo che avrei incontrato in quota…😊👍

    1. eh già, per chi progetta vacanze in montagna qua c’è già un primo assaggio di sogni ad occhi aperti! A me la montagna ha sempre affascinato per la bellezza dei colori e dei paesaggi che si possono fotografare, ogni sentiero riserva sorprese uniche in tal senso…😊👍😉

  1. la montagna sta stupire ad ogni passo perchè cambia ogni visuale: è come una scoperta continua, ecco perchè ci si vuole arrampicare sopra l’ultima curva, ….aspetta, vediamo cosa c’è dopo…e via di seguito… Bellissime immagini grazie viaggiatore instancabile!

    1. proprio così, queste sono le stesse emozioni che provo anch’io quando mi reco in montagna, soprattutto quando faccio sentieri nuovi e non so bene cosa mi aspetta dopo la fatidica curva. La sorpresa del paesaggio che incontro non mi fa sentire neppure la fatica del lungo cammino…😉😊👍

    1. purtroppo quando sali oltre una certa quota incontri solo pietre, la vegetazione appartiene ai sentieri bassi, nelle verdissime vallate. Io spesso per abbracciare panorami immensi salgo in alto ed esco dal verde dei boschi, almeno per una parte di sentiero…😉 Grazie per apprezzare…

    1. proprio così, la libertà che si prova in montagna è qualcosa di particolare, ti senti davvero rinascere e stai bene con te stesso, almeno questo è sempre quello che ho provato io durante le lunghe escursioni in solitaria….😊😉👍

    1. Non eccessivamente alti, il lago in alto è a circa 2300 metri, lo scenario quel giorno faceva percepire un’altezza molto maggiore per via dei cieli limpidissimi a causa del vento di caduta. Se sei abbastanza allenata puoi fare tutta l’escursione che leggerai con tranquillità…😉😊👍🤗

      1. camminare non è un problema per me, adoro camminare anche per ore, ma devo stare attenta all’altitudine.. non dovrei superare i 1500… però mi devo informare meglio sul fatto che facendo delle soste dovrei poter andare più su ^_^
        Intanto grazie mille 😘

  2. ecco vedi.. non sono da montagna però poi vedo i sentieri, le rocce.. e mi immagino appesa fluttuante e mi parte la vena da “raggiungiamo la cima, prendi le funi!!” 😀
    un abbraccio!

    1. ah ah ah 😁 simpaticissima come sempre nei commenti. Ci sono molti che non sono da montagna, poi andandoci spesso se ne innamorano. La mia ex all’epoca non andava mai in montagna, dopo esserci stata con me un’infinità di volte se n’era innamorata. 😊 Magari non t’innamorerai della montagna, ma almeno seguirai con piacere questa escursione..😊😉🤗👍

    1. grazie mille del tuo gentile commento, mi fa piacere che apprezzi questa escursione, dopo aver parlato di mare per tanto tempo, ho scelto un itinerario diverso, a grande richiesta 😉😊

      1. Hai fatto proprio bene! Colgo l’occasione per dirti che ho appena sfornato un nuovo post molto ironico… spero che ti strappi qualche risata! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: