Isola Palmaria, 12° parte…

L’ultimo tratto di percorso è addirittura asfaltato, ci stiamo dirigendo verso altre zone balneari dell’isola, qua in piacevole discesa dopo le lunghe salite e il giro completo dell’isola, mi stavo gustando un po’ di meritato relax…

Vedo che a molti piacciono le immagini inquadrate attraverso finestre, alberi, elementi naturali di vario genere, ed io nei miei lunghi tour non manco mai di scattarne parecchie. Qua avevo trovato un’altra cornice di piante che all’interno inquadrava il magico borgo di Portovenere, che ve ne pare?

Una barca sfreccia sul mare, qua il sapore dell’estate lo si apprezza a 360°, fra colori, sensazioni e fantasia, per chi guarda queste immagini da località che non hanno il mare a portata di mano. Vi starete chiedendo cosa sono quelle boe galleggianti tutte vicine fra loro. Molti lo sapranno già, per chi non lo sapesse, sono le coltivazioni di mitili, o cozze, qua in Liguria li chiamiamo anche muscoli. Sono delle vere prelibatezze, servite in tutti i ristoranti della zona e non solo…

Ed ora un paio di cartoline di Portovenere. Fino a qualche anno fa quando si andava in giro si compravano le cartoline, si scriveva dietro il mittente, il destinatario e si lasciava qualche bel messaggio. “Saluti da Portovenere, qua mi sto gustando la vacanza” Quando la cartolina arrivava a destinazione visti i tempi delle poste spesso eravamo già tornati al lavoro e quindi quel messaggio era ormai superato, ma rimaneva la bellezza del posto in se stesso…

Sebbene questo tipo di immagini per molti siano considerate banali, scontate, qualcuno direbbe già viste, a me piace sempre portarne a casa diverse. Danno vita ai ricordi, fermano paesaggi che ricordano appunto le vecchie cartoline, che ho sempre amato tanto, pensate che ho dei contenitori dove conservo ancora cartoline ricevute quando ero bambino. Ora le cartoline me le creo da solo, non devo neanche più comprarle…😊

La fotografia è un po’ come l’arte, c’è quella antica, che tutti abbiamo sempre apprezzato, e c’è quella moderna, fatta di ricerca, visioni differenti, alternative. Spesso vedo mostre fotografiche dove vengono esposte foto assai strane, che magari sono pure premiate, ognuno apprezza e vede ciò che vuole vedere. Io da questo punto di vista sono fin troppo tradizionalista, voi cosa pensate a riguardo?

Soprattutto il mio modo di propormi di fronte alla fotografia è basato su un fattore emotivo. M’immedesimo in uno spettatore, un turista, che si trova in un determinato punto, e penso “Cosa vedrebbe ora, in questo punto?” da lì nascono tutti gli scatti che apprezzate giorno dopo giorno, le mie lunghe narrazioni fotografiche che vi permettono di scoprire una località nelle sue molteplici sfumature…

E parlando di nuove sfumature da domani inizieremo a guardare la baia di Portovenere osservando lo scenario verso levante, non sarà più il borgo al centro dell’attenzione, ma l’ambiente naturale che lo racchiude. Siete curiosi di scoprire cosa vedrete? Non vi resta che ripassare, vi aspetto con gioia come sempre 😊😉👍

14 pensieri riguardo “Isola Palmaria, 12° parte…

    1. è un piacere farti conoscere e vedere posti da nuove prospettive, ora però non lo vedrai più nelle foto di oggi, cambiamo scenari, rimanendo nello stesso posto….😉👍

  1. Magnifica la foto incorniciata dalle piante, 😍. (Tutte le foto dei tuoi post sono magnifiche e il tuo talento nel fotografare queste meraviglie ne è la dimostrazione.) Sembra davvero una cartolina. Se non sbaglio un piatto famoso di cozze sono i muscoli ripieni: personalmente non le ho mai provate ma ho sentito dire che sono buonissime.

    1. si sono buonissimi, se capiti in Liguria non mancare di assaggiarli, c’è anche la pasta allo scoglio che in pratica è una pasta con dentro questi mitili che devi aprire. Ti consiglio anche questa 😉 Grazie mille come sempre dei complimenti agli scatti, mi fa davvero piacere..😊🤗

      1. Pasta allo scoglio… buonaaaaaaaaaa, 😋😋😋😋😋😋😋. Io amo la pasta: è uno dei miei piatti preferiti e solo a pensarci mi viene l’acquolina in bocca, 🤤.

  2. ehh ma tu sei un fotografo che si lascia inghiottire dalle bellezze che vedi e in più sono luoghi tuoi che hai vissuto e lo si capisce anche da come li descrivi..è come se in quelle foto ci fosse dentro un po’ di te…che meraviglie Max grazie!

  3. Max! complimenti per queste cartoline. Adoro il porti dal lato del turista spettatore in effetti la “formula” funzione perchè riesci a farci viaggiare ogni sera senza rendere noioso il percorso; davvero posso solo che farti i complimenti (te ne farebbe un po’ meno il portafoglio vista la lista che mi hai fatto fare, da novembre, di borghi e paesi vari ahaha :-p ).
    Un abbraccio!

    1. e quanti ancora ne avrai da vedere qua sul mio blog, una vera infinità, ho ancora le altre Regioni da farvi vedere!! Grazie mille come sempre per le belle parole di apprezzamento, è sempre più un piacere scrivere qua per voi ogni sera…🤗😊😉👍

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: