Isola Palmaria, 10° parte…

Prima di lasciare la spiaggia del Pozzale do un’ultima occhiata al bellissimo paesaggio, quel pontile è dove attraccano i battelli che scaricano i turisti sull’isola nella bella stagione, cioè fra poco….

Risalgo verso il sentiero che si fa di nuovo ripido e impervio per tornare in alto. Tò guarda chi si rivede, un gabbiano! Giusto perché non ne avevo ancora visto sull’isola! Questo però si presta ad un bello scatto, ha uno sfondo scuro proprio adatto allo scopo..

Finita la ripida salita fra una vegetazione fittissima che non concede una gran vista, si arriva a questo traversone, dove il panorama torna a farsi interessante. Questo è il classico scenario degno di un’isola, con tanto di alberi, mare, e paesaggi incantati sullo sfondo…

Percorrere questi sentieri immersi nel verde e affacciati sul mare è davvero bello, questo giro dell’isola lo consiglio a chi vuole camminare. Anche qua se lo fate in estate dovete mettere in conto un caldo assurdo, soprattutto nelle dure salite. In compenso durante l’estate potrete anche fare un bagno arrivati al mare….

Mi volto un attimo per farvi osservare l’Isola del Tino che vista da questo punto è davvero spettacolare. Per chi arriva dalla parte opposta facendo il giro dell’isola si trova questo scenario di fronte lungo il suo cammino…

Mi lascio avvolgere dal verde accarezzando l’erba alta di maggio, il profumo delle varie essenze floreali è davvero incantevole, ci si perde nelle sensazioni. Quando si cammina per questi sentieri si dimenticano tutti i problemi della vita…

Un cartello turistico racconta l’Isola militare del Tino, della quale vi ho accennato qualche informazione prima, nei post precedenti. E’ sempre bello in questi sentieri conoscere il territorio e la sua storia, oltre a lasciarsi incantare dal paesaggio. Le linee rosse che vedete nel cartello sono i sentieri dell’isola, noi stiamo percorrendo l’anello rosso più lungo, quello completo…

Col post di domani torneremo a vedere Portovenere, girato l’angolo vi aspettano altre immagini incredibili, non potete mancare! 😊👍😉

17 pensieri riguardo “Isola Palmaria, 10° parte…

  1. Quel gabbiano si è messo pure in posa per farsi fotografare… hai capito che furbetto, 😁. Bellissime le immagini dei paesaggi tra l’azzurro del mare e del cielo e il verde dei prati e degli alberi sembra davvero di esserci dentro in queste foto, 😍.

    1. grazie mille, sono sempre felicissimo di leggere i vostri bei commenti. Vuol dire che il mio lavoro fotografico con l’intenzione di farvi sentire partecipi di questi viaggi è stato fatto bene 😊 Buona serata, un caro abbraccio 🤗

    1. grazie mille per i tuoi generosi commenti. E’ sempre bello avere una platea di lettori attenti, curiosi, e contenti di viaggiare attraverso i miei scatti..😊😉

  2. davvero un mare da bere immaginando il caldo estivo…le tue foto sono incantevoli: la terz’ultima è quella che preferisco, c’è un senso di isolamento e di vicinanza con la natura che ti assorbe completamente. Grazie Max! vera bellezza

    1. sul mare da bere avrei qualche dubbio 🤣😁 in estate spesso è sporco, quando il vento viene da sud galleggia di tutto, della serie stendiamo un velo pietoso. In compenso quando c’è vento da nord abbiamo un mare limpido come in Sardegna 😊 Grazie mille per gli apprezzamenti, è sempre un piacere leggere i tuoi bei commenti 🤗😉

    1. ogni tanto anche i gabbiani si mettono in posa, di solito sono i gattini i miei soggetti preferiti in fatto di mettersi in posa 😊 Grazie del commento, buona serata, un caro abbraccio 🤗

  3. mi piace quando inserisci le foto dei cartelli o delle cartine, perchè ne sono una grande appassionata e mi piace il colpo d’occhio dell’insieme.. vedere dove siamo e dove possiamo andare.. bello davvero! (pensa che quando viaggio ancora compro le mappe, ahahaha, proprio non riesco a muovermi con i dispositivi tecnologici! ahahahaha). Comunque, mio caro Ulisse, davvero tanta roba!! tanta, tanta!.
    Buona serata!

    1. ormai ci si sposta con le mappe del cellulare, però devo dire che in montagna, o lungo sentieri tipo questi, avere un’idea di dove siamo è sempre molto bello. Anche quando percorro l’alta via dei monti liguri mi fermo sempre ad osservare i vari punti tappa nei cartelli, permettono anche di farti un’idea sulla strada che rimane ancora da percorrere.
      Grazie per aver apprezzato, sono sempre felicissimo di leggerti 😉😊🤗

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: