Castelvecchio di Rocca Barbena, 17° parte…

Il nome di quella casa è ben indicativo per chi abita qua, infatti questa casa dall’altro lato si affaccia sulla meraviglia del borgo, verso il prato che avete visto prima. Passando da questo passaggio andiamo a scoprire la salita al Castello, venite….

All’uscio di una porta, quasi ad aspettare il suo padrone, ecco un bel gattino che sta sonnecchiando. Non si accorge neppure del mio arrivo, provo a chiamarlo, rendendomi ridicolo, per fortuna eravamo solo io e lui. Niente, non mi sente…

Ehi micio, pss pss, nulla, dorme sempre. Va beh io ti faccio una foto lo stesso, mica posso far notte qua, ho un sacco di cose da fare. Non si accorge di nulla, neppure sente il clic della mia macchina mentre gli scatto una foto ravvicinata. Si vede che questo borgo è tranquillo, pure i suoi abitanti lo sono! 😊

Lascio l’assonnato gattino e mi dirigo verso la salita che conduce al Castello. Cammino sotto alle sue mura, l’intreccio di vicoli caratterizza il panorama che si vede a mano a mano che si sale….

Poco oltre questo punto c’è il cancello del Castello, chiuso quel giorno. Si vedono bene nella prossima foto le mura storiche sopra alla roccia che sostiene il Castello stesso. La stessa roccia sembra contenere il Castello, quasi ad abbracciarlo. All’epoca questa costruzione deve aver richiesto un lavoro immenso, vista anche la notevole dimensione dello stesso, come vedremo anche nel prossimo post….

Dall’entrata del Castello si ha un bel panorama su gran parte del borgo, si vede bene la chiesetta che avete visto da tutte le angolazioni, e il nucleo storico, dove siamo appena passati, quello con gli archi. Anche da quassù la bellezza del paesaggio non delude le aspettative, sicuramente accedendo al Castello la vista sarebbe stata spettacolare….

Un cartello sbiadito dal sole e dal tempo ci fa vedere come è composto il Castello, visto che non possiamo visitarlo ce lo possiamo immaginare osservando le varie descrizioni e le foto, purtroppo molto sbiadite…

Il post di domani non potete perdervelo, infatti scenderemo per un passaggio che definire spettacolare è dir poco! Entreremo in un vero presepe, ci caleremo dall’alto attraverso uno stretto passaggio, illuminato da luci che sanno d’altri tempi. Insomma uno spettacolo a cui vi do appuntamento col post di domani…😉👍

16 pensieri riguardo “Castelvecchio di Rocca Barbena, 17° parte…

  1. il gatto in tinta con il colore delle case..lui non si spaventa, ha una vita tranquilla…Paesaggio molto invitante …si chiamano archetti di sbatacchio tra i muri delle case, proprio antisismici…ho trovato l’informazione…
    buona serata, buone feste Maxi!

    1. avevo visto giusto, spesso le mie percezioni arrivano ancora prima di trovare informazioni 😊 Pensa un po’ un tempo costruivano già pensando a queste cose, oggi con tutta la tecnologia che abbiamo facciamo palazzi che vengono giù come castelli di carte alla prima scossa.
      Grazie come sempre del commento, buona serata, un abbraccio 🤗😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: