Diano Castello, 10° parte…

Ci stiamo avvicinando a quel ponte medioevale che avete intravisto con l’ultima immagine di ieri, come potete notare da un cartello turistico che segnala questo sito, questa era la porta del mercato. Immaginate di essere a quell’epoca, voi attraversate questa porta di spesse mura, e vi trovate avvolti da un’atmosfera chiassosa e confusa, siete nel cuore di un mercato…

Attraversando la porta immaginate di sentire i vari mercanti che gridano per attirare i passanti verso la loro merce, spezie, prodotti del territorio, lavori artigianali, il commercio già da allora ruotava attorno alla vendita al dettaglio, e spesso in questi piccoli borghi la vita era costruita attorno a queste attività…

Un tempo tutte queste contrade erano colme di gente, ci sarà stata davvero tanta confusione, poi qua ci si conosceva tutti, i mercati erano anche un punto di incontro, sicuramente le varie donne del borgo avranno parlato le une delle altre, approfittando della gran confusione del momento….

Stradine acciottolate, dove i profumi della campagna sono rimasti quelli di sempre, e dove da quei piccoli volti che portano in un’altra parte del borgo, sembra ancora di sentire uscire il vociare dei paesani. Il tempo in certi luoghi sembra essersi fermato, almeno con la bellezza dei ricordi…

Usciamo dalla zona di mercato e ci avviamo verso una nuova parte del borgo, riattraversando quella bella contrada storica, che osservata dal basso ci dona una prospettiva tutta nuova, la stessa scena sembra mutare aspetto e sensazioni…

Il cielo parzialmente velato del pomeriggio donava una luce nuova a questa bellissima parte del borgo, una luce calda, avvolgente, omogenea, senza quei contrasti netti che sovente creano delle zone d’ombra quasi buie. Questa via ampia e ordinata ci accompagna ad osservare il borgo dall’esterno, seguitemi…

Col post di domani usciremo un attimo dal borgo per osservarlo dall’esterno, cammineremo per qualche via adiacente e da lì si aprirà una prospettiva di tutto il borgo nel suo insieme, siete curiosi di scoprirla? Non vi resta che ripassare domani, vi aspetto come sempre per regalarvi emozioni! 😉

19 pensieri riguardo “Diano Castello, 10° parte…

    1. la poesia è tutto in questi borghi, riguardo la scomodità, beh per voi donne magari con i tacchi non sono proprio indicate, ma con delle scarpe da ginnastica vanno benissimo. 😊
      Grazie mille del commento, buona serata…🤗

  1. Mi viene in mente un cavallo e una piccola e leggera galoppata tra queste stradine.. in chissà quale secolo… che meraviglia!

    1. i viaggi nel passato sono la linfa della fantasia e talvolta fanno pure bene all’anima, sovente troppo turbata dalla vita di tutti i giorni, specie in questo periodo….
      Grazie del commento, un caro abbraccio..🤗😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: