Cervo, 14° parte…

Ci sono angoli del borgo meno conosciuti, che una volta che li scopri ti lasciano senza parole. Ecco che svoltato un piccolo angolo della lunga salita, mi trovo in questo piccolo passaggio di grande relax. C’è un bar con un piccolo spazio esterno, il vento accarezza il vicolo, le case hanno quelle tinte calde che avvolgono l’intero paesaggio. C’è un mix fra le sensazioni dei vecchi borghi e quell’atmosfera marina che si vive subito dopo l’ora di pranzo…

Lascio quel piccolo angolo di relax e proseguo la lunga salita, da una finestra aperta giungono i suoni di una chitarra. Era così bello sentirla in quell’atmosfera calma e serena che sarei rimasto in quel punto solo per quello. Sopra me archi e colori pastello accompagnavano la poesia dei miei passi…

Un altro vicolo scende fino al mare, ne percorro un tratto per catturare la bellissima sensazione che provavo in quel momento. I colori erano intensissimi, oltre al sapore del mare si sentiva quello delle creme solari dei bagnanti che andavano alla spiaggia. L’estate potrebbe essere descritta solo con questo scatto…

Risalgo una nuova scalinata e percorro un’altra via, mi colpisce in quel punto una curiosa roccia da cui sembra spuntare una casa, non è la prima volta che in borghi antichi mi capita di osservare rocce attorno alle quali sono state edificate delle case, quasi modellando le stesse in relazione alle rocce preesistenti….

Più si sale e più l’atmosfera del borgo diventa contadina, i sapori del mare non si sentono più, e prevale quello delle piante, della campagna circostante. Il nome di quel vicolo mi faceva tornare alla mente il bel profumo che avevo sentito qualche ora prima su quell’incantevole turista…

Verso la parte alta del borgo trovo questo angolo davvero fantastico, al sapore della vita campestre si unisce questa biforcazione di origine storica che per una foto è perfetta. E’ proprio vero che quando pensi di aver già visto tutto di un borgo, trovi sempre qualcosa che ancora non avevi notato…

Come in molte città italiane anche qua a Cervo hanno pensato bene di dedicare un angolo alla violenza sulle donne. Un argomento del quale a mio avviso si parla ancora troppo poco, tanto è vero che di anno in anno i terribili numeri dei femminicidi aumentano. Fra non molto sarà l’8marzo, in quella giornata se ne parlerà, ma io voglio farlo già oggi…

Bene, dopo questa doverosa riflessione, vi do appuntamento a domani per l’ultima parte di questa narrazione su Cervo, poi cambieremo scenari, o meglio borgo…” 😉

18 pensieri riguardo “Cervo, 14° parte…

  1. con la malinconia estiva che ho oggi.. e il disagio per tutta una serie di motivi .. questa “giornata” capita a pennello. Mi sono proprio sentita in quel luogo e momento.. con i colori estivi, il calore e un pò di “testa e abiti leggeri”. Sei sempre accogliente, Max!

    1. grazie mille, mi fa molto piacere riuscire a trasportare i miei lettori in queste belle sensazioni. A volte parlare di giornate estive anche in altre stagioni può essere positivo, con i tuoi commenti me ne hai dato la conferma..😉
      Un caro abbraccio, buona serata…🤗

      1. lo sai.. l’essere umano è insoddisfatto nato 😀 magari in estate vuol sentire parlare di natale e a natale ama vedere le spiagge tropicali. ad ogni modo.. la tua formula mi piace sempre. un abbraccio a te

  2. Ciao Max
    profumi e serenità che si respira ad ogni passo. Ricordo questi odori e ancora li sento mentre percorro con te queste salite discese. Grazie!
    Nell’attesa di un nuovo borgo
    ti mando un abbraccio 🥰
    Chiara

    1. grazie mille per esserci sempre e per assaporare assieme a me tutta la bellezza di questi borghi, profumi compresi. Ricambio l’abbraccio, buona serata Chiara…🤗

    1. trasmettere sensazioni vive è il vero intento del mio narrare e sono molto felice di riuscirci sia attraverso le immagini che attraverso le parole. Grazie come sempre, un caro abbraccio, buona serata…🤗

  3. Sempre attento e rispettoso per ogni cosa lasciando dietro di te quell’alone di benessere che fa tanto bene all’anima.
    Sembra di vedere in queste belle foto le stradine colorate di Polignano a Mare da noi in Puglia.
    Sei davvero una bella persona Max! Grazie.

    1. grazie mille per questo bel commento, mi ha fatto molto piacere. A Polignano non sono ancora stato, della Puglia ho visto il territorio del Gargano, magari in uno dei prossimi viaggi…😉

  4. attraverso i tuoi occhi mi fai scoprire dettagli meravigliosi, grazie 🙏
    E grazie anche per aver dedicato un parte del tuo articolo a un argomento importante: la lotta contro la violenza alle donne! 😘

    1. sei l’unica che ha notato questo particolare, pensavo riscuotesse grandi approvazioni, ma evidentemente i temi ormai di tutti i giorni non fanno più notizia, ad ogni modo ho ritenuto molto importante parlarne, anche perchè era legata al posto che ho raccontato. Grazie della tua attenzione, un caro abbraccio..😊🤗

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: