Un giorno di neve a Voltri, 4° parte…

Eccoci, siamo in riva al mare, dei temerari surfisti sfidano il freddo inseguendo le onde della grande mareggiata. Il vento in burrasca da nord sferza le onde con un effetto scenografico molto suggestivo…

Il rumore del mare in burrasca copre ogni altro suono, le voci dei surfisti si perdono nella tempesta, altri spettatori li osservano. Essendo un giorno di neve, ci sono molti fotografi con le reflex, non avevo mai visto così tanti fotografi nella mia cittadina come in quella mattina…

Non molto distante c’è il piccolissimo borgo del Mulino di Crevari, le case sono inghiottite dalla mareggiata, le onde arrivano fin sui poggioli, la salsedine è così fitta che rende offuscato il paesaggio, fra le tinte grigie di un freddo giorno d’inverno…

Osservo la folla che osserva i surfisti, quasi incredula che con quel freddo e in quella giornata abbiano avuto voglia di affrontare il mare. Alle mie spalle arriva un uomo, osserva anche lui i surfisti, lo sento parlare a voce alta fra il rumore della mareggiata, ” ma quelli sono pazzi!”

Osservando il mare da un’altra prospettiva si capisce l’immensa mareggiata di quel giorno, e il coraggio di gettarsi fra quelle onde, con pietre anche grosse trasportate dalla violenza del mare…

Ne colgo uno mentre sta per affrontare una grossa onda, guarda i suoi compagni che nel frattempo erano travolti da un’altra onda, era quasi una sfida fra loro, mi vengono in mente molti film del genere, quasi mi dimentico di essere nella mia Voltri…

Dopo pochi istanti anche lui viene travolto dall’onda, gara persa, era tutto da rifare. Nel frattempo i commenti dalla spiaggia e alle mie spalle, si sprecano. Per fortuna che quei temerari non sentivano i vari commenti…

Dopo pochi istanti un suo compagno sembra essere più fortunato, almeno per qualche istante. Rimango qualche minuto ad osservare le loro evoluzioni fra le onde, prima di riprendere il mio cammino sulla passeggiata di Voltri e sulla spiaggia non ancora raggiunta dalla mareggiata..

Dopo questo momento sportivo domani torneremo ad osservare il paesaggio parzialmente innevato di Voltri, lo faremo dalla spiaggia, fra onde gigantesche e salsedine ad offuscare il paesaggio. Vedrete la passeggiata di Voltri per intero, non solo domani, nei post che seguono, il viaggio continua, a domani amici..” 🙂

Pubblicità

29 pensieri riguardo “Un giorno di neve a Voltri, 4° parte…

  1. oh WOW! Foto incantevoli e proiettive del momento.. mi sono persa sai perchè? tra la narrazione e le foto ho vissuto un mix di ansia, piacere e incredulità per la bellezza… Bellezza e timore insieme.. poesia.

    1. belle queste emozioni che giungono assieme, sono riuscito quindi a farti vivere un momento inconsueto, ne vivrai altri anche in futuro attraverso le mie narrazioni, anzi dovrò per l’occasione cercare di enfatizzare certi passaggi.. 🙂
      Come sempre grazie per i tuo bei commenti. 🙂

      1. infatti non vedo l’ora, Max! sono davvero colpita dalla tua capacità, da quello che riesci a fare con il blog. davvero molto colpita 🙂

  2. certo che quando il mare ci si mette!!…e non avendo l’oceano i surfisti ne approfittano… il freddo dell’acqua si vede dal colore e dal grigio della neve su quei sassi che sembra ancor più freddo dell’essere immersi in un metro di neve.
    Molto belle le trasparenze quasi verdi delle onde! Buon lavoro Maxi e coraggio! un’uscita così non credo sia molto piacevole!

    1. diciamo che io a parte un po’ di freddo non ho avuto quei grandi problemi, piuttosto i surfisti devono aver avuto un coraggio immenso! 🙂
      Buona serata, grazie del commento… 🙂

  3. Ciao Max
    che temerari quei surfisti, che pauraaaaaa! Spero tutti salvi con quelle onde e il vento freddo davvero pazzi incoscienti. Comunque belle le tue foto in alcuni punti il mare prende il colore dei ghiacciai, spettacolare!
    Grazie e buona domenica
    Un abbraccio 😍
    Chiara

    1. spesso le foto migliori nascono dall’incoscienza di certi temerari che permettono di scattarle 🙂 grazie del commento, un caro abbraccio anche a te, buona serata Chiara.. 🙂

  4. perché criticare, non capisco, se loro se la sentono… anzi ,io lo trovo davvero un inno alla vita ^_^
    Effettivamente non sembrano immagini della nostra bella Italia, grazie Max, credo che tu abbia fatto benissimo a condividerle ❤️

    1. sai com’è la gente, basta criticare qualcosa o qualcuno vanno a mille! Lo fanno persino durante le situazioni drammatiche, figuriamoci per casi del genere. Grazie del commento, mi fa piacere che hai trovato belle queste singolari immagini ,che fanno molto costa atlantica! 🙂

      1. già…
        Sì effettivamente come dici tu non sembra nemmeno la nostra cara Liguria, ed è bello che si sappia che anche qui si può 😉
        Mi sono messa un po’ in pari con i post… grazie per i miei viaggi in tua compagnia 😘

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: