Autunno al Colle del Melogno, 5° parte…

Poco distante dal primo bunker, ecco i resti di una fortificazione, un piccolo edificio avvolto dalla vegetazione che presto finirà per inglobarlo. Si sa la natura si riprende sempre i suoi spazi…

Riprendo il mio cammino scendendo per un’altra via parallela che mi avrebbe riportato alla base del sentiero, ancora una volta la maestosità e il calore delle ultime luci del giorno erano i protagonisti della scena che stavo attraversando…

In quel punto il bosco era più spoglio, il vento in alcuni punti aveva già fatto cadere gran parte delle foglie. Il terreno era umidissimo, bagnato e fangoso in molti punti, sotto lo spesso tappeto di foglie….

Percorrendo questo sentiero si attraversano aspetti della montagna molto differenti, a seconda del versante in cui si trova cambia sia il clima che la vegetazione, in questo momento stavo per entrare nel versante nord, il freddo della vicina sera era ben avvertito, molti alberi erano già vestiti d’inverno, le prime ombre coprivano il paesaggio…

Accelerai il passo per superare il versante ombroso e andare a cogliere sull’altro versante le ultime luci prima del tramonto, in quel punto sembrava pieno inverno, da un versante all’altro c’erano come minimo 7°C di differenza, l’umidità ti entrava ovunque…

In poco tempo raggiunsi nuovamente il versante soleggiato, tornai a salire inseguendo gli ultimi raggi di sole, quasi fuggendo da quelle ombre che velocemente stavano salendo dal fondovalle….

Ma assieme alle ombre dal fondovalle stava salendo anche quella nebbia che abbiamo visto prima, e fu proprio quest’ultima a regalarmi uno spettacolo unico verso la fine di questa escursione autunnale. Domani vedrete!! ” 😉

Pubblicità

13 pensieri riguardo “Autunno al Colle del Melogno, 5° parte…

  1. La natura che torna prepotentemente alla ribalta.. e riprende il suo posto.. quanto ci sarebbe da imparare. Sono molto curiosa di vedere cosa ha evocato in te la nebbia. Resto.. come sempre.. in attesa. Buona serata 😊

    1. Trovare una giornata ottima per scattare foto è essenziale, io di solito valuto sempre prima se è il caso di scattare o rimandare… 😉
      Grazie del commento, saluti dall’Italia.. 😉

  2. Un tappeto di foglie di foglie che mozza il fiato… degli scorci suggestivi che giocano tra autunno e inverno scambiandosi di posto a ogni passo… mi emoziono a guardare le tue foto, immagino quanto possa essere stato bello essere lì… chiudo gli occhi e rivedo le tue foto e… sono lì!
    Grazie Max a domani ❤

    1. che bello trasportarti lì, con me, fra queste sensazioni, questi percorsi di viaggio. Solo il tuo commento rafforza in me la volontà di fare sempre di meglio per portare avanti questo blog… 😉 Grazie infinite! 😉

  3. la natura è meravigliosa sempre! e sono contenta che cerchi sempre di riprendere i suoi spazi nascondendo le brutture delle guerre e delle cementificazioni . Il bosco è sempre e comunque un luogo da fiabe e per questo magico! grazie Maxi! vedo che hai cambiato gli orari dei tuoi interventi….buona giornata

    1. scrivo prima di cena per avere più tempo libero alla sera per guardare la tv, se no finivo per fare notte fonda, anche oltre le 3, e non faceva bene per la salute. Grazie mille come sempre per i tuoi commenti, buona giornata.. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: