Verso il Santuario di San Romedio, 2° parte…

Durante il mio viaggio fotografico ho incontrato molti punti davvero belli dal punto di vista del paesaggio, come questo carosello di alberi autunnali nei pressi del lago, un collage di colori che ho trovato molto poetico…

Questo lago lo vedremo meglio nel percorso di ritorno, verso le luci del tramonto, quando sono passato all’andata non offriva quelle luci così interessanti per essere immortalato come si deve, vi accorgerete dell’enorme differenza quando vedrete le altre immagini di questo lago…

Lasciato il lago m’immergo di nuovo in foreste e sentieri dove l’unica cosa da fare è osservare e respirare a pieni polmoni. Accelero il passo per guadagnare tempo prezioso, in vista della futura visita al Santuario….

Avvicinandoci al Santuario lungo il cammino s’incontrano diversi punti dove i fedeli si fermano per una veloce preghiera, la sacralità di questo luogo la si percepisce ancor prima di raggiungerlo…

Poco più avanti altri scenari autunnali attirano la mia attenzione, nonostante il tempo grigio di quel pomeriggio si percepivano lo stesso i vari contrasti di colore…

Giunto a poche centinaia di metri dal Santuario rimango colpito da alcune rocce coloratissime! Ce n’è una gialla che è pazzesca, il suo colore è così intenso che sembra incredibile possa esistere…

E’ così incredibile che decido di farci una foto, per un caso particolare quei colori ricordano proprio la stagione che stiamo vivendo, sembra quasi che alberi e rocce si siano accordati per dar vita a questo spettacolo unico. Rimango un po’ ad osservare quel colore così inconsueto prima di riprendere il cammino…

Domani entreremo nel Santuario, siete curiosi di scoprire com’é? Non vi resta che ripassare domani…” 😉

11 pensieri riguardo “Verso il Santuario di San Romedio, 2° parte…

  1. Bellissime le rocce autunnali e stupendi gli scatti! Verrebbe quasi da chiedersi… Se tornando in pieno inverno, o nel bel mezzo dell’estate… Ritroveresti le rocce di quello stesso colore! 😉 Non mi stupirei di vederle candide e cristalline come il manto della Dea Bianca, o giallo deciso e rosso in onore del Solleone. Insomma, quell’incontro al limitar del bosco, quell’accesso alla sacralità potrebbe aprire varchi inaspettati. O forse no, ma è bello immaginarlo. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: