Borghi da scoprire, Lingueglietta, 10° parte…

“… Questo era il vero cuore del borgo, immaginate di tornare indietro nel tempo, le persone con i vestiti dell’epoca, il suono delle voci che rompeva il silenzio…

 

Vedete quella scritta sulla parete, ebbene sì, questo era il mercato al coperto dell’epoca. Già allora il commercio era l’anima della vita di una cittadina come questa.

 

Il fatto che fosse al coperto permetteva anche in caso di maltempo di lavorare lo stesso. Osservate quelle pietre sulla sinistra, erano scavate in modo da contenere le varie pietanze, si misurava il prodotto anche in base alle quantità che stavano all’interno dei vari pozzetti di pietra, un modo davvero ingegnoso di fare commercio…

 

Leggendo il passato c’è sempre da imparare, se non altro nella gestione della vita quotidiana, talvolta le cose più semplici risalgono proprio alle nostre epoche storiche.

 

Dal cuore del borgo ci stiamo spostando verso una zona diciamo periferica, questo passaggio ci porterà ad ammirare una nuova realtà del borgo…

 

Osservate questa forma d’arte usata per accogliere i turisti, delle tazze inglobate nel muro, un’idea davvero originale che non manca di stupire chi passa da lì…

 

Domani vedrete una zona nuova, inizieremo a spostarci verso la parte alta del borgo, buon wek end a tutti…” 😉

Pubblicità

6 pensieri riguardo “Borghi da scoprire, Lingueglietta, 10° parte…

  1. Bellissimo tutto 😍
    Il mercato coperto mi ha ricordato Pompei, rivisitata l’anno scorso con i miei figli. La via dove c’erano le diverse botteghe avevano gli stessi banconi di pietra scavati per le pietanze.
    Le tazze… davvero particolare. Come sai cogliere ogni dettaglio
    Sempre bravissimo 👏
    Buon fine settimana 😘

    1. può essere che a quell’epoca il modo di fare mercati fosse simili in molte parti d’Italia. Pompei non l’ho ancora visitata, ero stato in costiera amalfitana qualche anno fa, avevo preferito vedere la parte più spettacolare della Campania. Avevo visto anche la Reggia di Caserta durante quel viaggio, bellissima!!

    1. l’impressione che si ha visitando questi borghi è proprio questa, rivivere il passato, fra tradizioni, usanze, mestieri, attrezzi dell’epoca….
      Buona domenica…

    1. già, proprio così, tutta la vita di queste comunità ruotava attorno ai mercati, questo infatti era il cuore del paese.
      Grazie del commento, buona settimana..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: