Il passaggio più spettacolare….

“… Dopo aver ammirato il piccolo laghetto ci stiamo dirigendo verso un nuovo forte, lo potete già scorgere nella prossima immagine. Vedete quella costruzione sulla montagna sullo sfondo? Bene, ci stiamo dirigendo lì. Per farlo attraverseremo un balcone in quota davvero spettacolare, una vera strada scavata nella roccia….

 

Col potente teleobiettivo vi faccio vedere già dal punto in cui mi trovo in anteprima ciò che ci aspetta. Anche questo forte come vedremo è in parte scavato nella montagna, presenta anch’esso un ampio fossato, e ha delle caratteristiche che lo fanno assomigliare moltissimo a quello che abbiamo visto per ultimo….

 

Mi trovo ad attraversare una balconata da brividi, sotto di me la vastissima conca rocciosa dove s’intravede il piccolo laghetto visto all’andata, il piccolo sentiero che si vede sotto è quello che ho percorso nell’ampio giro per giungere fino a qua, il punto più alto di tutta l’escursione, da qua in poi avremo solo discesa….

 

Quello che vedete scavato nella roccia è il sentiero da cui ho scattato l’immagine precedente, sto percorrendo il tratto più scenografico di questa lunghissima escursione, ricorda in qualche modo il sentiero degli alpini, che ho percorso diverse volte, situato anch’esso nelle Alpi Marittime, ma in un altra località rispetto a dove ci troviamo ora…

 

Si prosegue su questo sentiero per circa un km, questo è l’unico tratto pianeggiante dell’itinerario, ci si riposa le gambe, dopo l’incessante salita del mattino, e si gode di un paesaggio davvero spettacolare. Questi sentieri molto probabilmente sono stati creati al tempo delle guerra, e permettevano di raggiungere i forti, che in qualche modo erano tutti collegati fra loro, i soldati potevano muoversi tra un forte e l’altro, sempre rischiando la vita, visto che si era in tempo di guerra….

 

Ammirando da qua il panorama si capisce la lunghezza del tracciato, il punto di partenza da lì non si vede neppure, ero circa a metà dell’itinerario, sotto si vede tutto il sentiero di salita, almeno una parte di esso. La soddisfazione di percorrere tanta strada viene ripagata da paesaggi davvero unici, che ci fanno dimenticare la fatica fatta per raggiungerli…

 

Domani cominceremo ad esplorare il nuovo forte, vi aspetto, buon inizio di settimana a tutti…” 😉

Pubblicità

14 pensieri riguardo “Il passaggio più spettacolare….

    1. per raggiungere questo tratto pianeggiante però ci sono volute molte ore di cammino, in compenso in quel momento mi godevo davvero una passeggiata rilassante…

  1. I sentieri da te percorsi danno l’idea di monti in dissoluzione. Lo sgretolamento è così vistoso, dalle tue immagini, che sembra che tutto si stia sfarinando. Ma credo che sia una mia impressione soltanto. Anche se l’altitudine mi pare adeguata per dei ghiacciai, non se ne vedono o sbaglio?……

    1. quello che tu hai notato è dovuto ai ghiacciai dell’inverno, essi sgretolano le rocce, le trascinano verso valle e durante la stagione estiva si può notare questo fragile equilibrio. I ghiacciai un tempo erano presenti su questo territorio , ora con i cambiamenti climatici vanno scomparendo anno dopo anno, alcune ricerche dicono che entro il 2050 sulle nostre Alpi non ce ne sarà più traccia….

    1. sì, visto con l’occhio esterno da un po’ paura, ma quando sei lì tutto appare naturale, io ci camminavo in assoluta tranquillità, ho affrontato ben di peggio!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: