Un piccolo laghetto in quota…

“… Dopo aver ammirato il laghetto sul fondo del vallone col teleobiettivo, all’improvviso mi trovo davanti un altro laghetto simile, questa volta il sentiero ci corre affianco, quindi posso vederlo da vicino e toccare le sue gelide acque. Sembrava di mettere la mano nella neve, in un attimo avevo le mani dure dal freddo….

 

Sul bordo di questo piccolissimo laghetto alpino ecco spuntare delle colorate presenze di vita. Quella tinta dal sapore autunnale aveva catturato la mia attenzione….

 

Quel piccolo lago si trova in un piccola conca rocciosa quasi in vetta al passo che stavo percorrendo. Alle mie spalle il panorama spazia all’infinito, si vede già la traccia del sentiero che costeggia un tratto davvero spettacolare, che vedrete nel post di domani…

 

Ma ora gustiamoci il relax di questo specchio d’acqua rinfrescante. Anche qua si possono notare le rocce dai minerali ferrosi presenti in abbondanza, la colorazione rosso accesa non lascia dubbi…

 

Se avete fatto caso nella foto che avete visto si nota il livello che l’acqua ha raggiunto alcune settimane prima, durante lo scioglimento delle nevi. Questi laghetti sono temporanei, a seconda di quando li vedete la loro consistenza può variare moltissimo…

 

Mi appresto a lasciare le rocce ferrose di questo lago alpino, per intraprendere il passaggio più spettacolare di tutta l’escursione…

 

Lo spettacolo che vedrete domani, vi auguro una buona domenica, io intanto sto facendo nuove foto, oggi ho fotografato il Roseto di Nervi, prossimamente vi farò vedere anche questo. Per l’occasione sto preparando cose nuove, ovvero inserirò poesie d’amore per ogni rosa…” 😉

Pubblicità

10 pensieri riguardo “Un piccolo laghetto in quota…

    1. eh già, chi ama la montagna sa riconoscersi benissimo in queste vive sensazioni, bellissime da provare, così come la purezza dell’aria, così lontana dall’inquinamento delle nostre metropoli…

  1. Wau Max che panorama!
    A volte mi chiedo se non hai paura tutto solo, in quei sentieri, non facili da percorrere. La madre che c’è in me viene fuori guardando questi scenari da favola ma anche un tantino sdrucciolevoli.
    Scusa la mia preoccupazione.😓
    Un abbraccio e complimenti per le foto, straordinarie.
    Un abbraccio
    Chiara

    1. quando si ama la natura la paura non ci condiziona, vedendola con occhi esterni quella montagna mette apprensione, ma quando si è lì tutto appare naturale, semplice e piacevole allo stesso tempo….
      Grazie dei commenti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: