Civita di Bagnoregio, ultima parte…

“… Mi appresto a lasciare il borgo di Civita che tante emozioni mi ha regalato. Davanti a me il serpentone di gente affolla il panoramico ponte che riattraverserò sulla via del ritorno, per ammirare per l’ultima volta il paesaggio di questo angolo d’Italia.

Dal ponte si può ammirare in tutta la sua scenografica meraviglia la geologia del luogo, ecco gli strati di roccia che sostengono il borgo, come antiche radici consumate dagli anni sono lì a testimoniare le varie ere geologiche, il succedersi del clima, degli spostamenti della crosta terrestre.

Spaccature, spostamenti rocciosi, le placche della Terra in continuo movimento, quelle che purtroppo generano i terremoti che conosciamo, fenomeni con i quali l’uomo deve convivere, e che dovrebbe imparare a contrastare costruendo con più saggezza laddove il territorio presenta questi rischi conclamati.

La natura è così, bella e selvaggia, indomabile e viva, da millenni si confronta con l’uomo, e ancora oggi sembra aver insegnato poco, visto che tuttora si costruisce senza tener conto della sua metamorfosi, della sua forza incontrollabile, del suo inevitabile cammino.

Di fronte a me il borgo di Bagnoregio, dove ora vive la popolazione, dopo aver abbandonato Civita nel corso degli anni. Un altro borgo interessante e ricco di storia, l’ho attraversato a piedi sulla via del ritorno, ma per questioni di tempo non mi sono soffermato a fotografarlo, alla sera infatti sarei arrivato in Basilicata, mi attendeva ancora un lungo viaggio.

Mi volto indietro per l’ultima volta per salutare il borgo, lo splendore di questa località slanciata verso il cielo come un albero che apre i suoi rami nel calice della primavera, mi ha lasciato bellissime emozioni. Emozioni che porterò con me nel libro degli anni, in questo succedersi di sensazioni che corrono sui binari della vita.

E’ tempo di ripartire, nuove emozioni vi attendono, da domani sarete con me in Basilicata, comincerò a raccontarvi il borgo abbandonato di Craco, un viaggio nella storia e nel mistero di un altro spettacolare angolo del nostro Bel Paese. ” 

 

 

4 pensieri riguardo “Civita di Bagnoregio, ultima parte…

  1. Un posto incantato, per noi che abbiamo tutto e ci lamentiamo sempre.
    Bella questa parte del tuo viaggio davvero affascinante e storica.
    Grazie Max
    Un abbraccio, buon lunedì e buona settimana
    Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: