Da Varigotti a Noli, 1° parte…

” Si parte per una bellissima escursione, questa l’ho fatta sabato scorso. Suddividerò questa escursione in 3 narrazioni differenti, entrambi a puntate. Seguendomi percorrerete passo passo questo bellissimo sentiero ed esplorerete assieme a me uno degli angoli di Liguria più belli.

 

Come ogni escursione partiamo dal cartello iniziale che ci mostra il percorso che andremo a fare. Essendo numerosi i sentieri della zona, poco più avanti un secondo cartello ne fa vedere un quadro d’insieme.

 

Questi sentieri sono molto frequentati in ogni periodo dell’anno, per via del caldo eccessivo è sconsigliabile farli in estate, le altre stagioni invece sono perfette. Sabato 16 febbraio, quando ho fatto questa gita, il tempo era quasi estivo, fate conto che ogni persona sul sentiero era in mezze maniche, alcuni erano in canottiera, e stiamo parlando di metà febbraio!

 

Il primo tratto di percorso passa attraverso degli uliveti, sovrasta una delle zone più pittoresche del ponente, siamo infatti alle spalle della Baia dei Saraceni. In una successiva narrazione vi farò vedere meglio anche questo territorio visto dal mare.

 

Purtroppo la giornata non era per niente limpida, c’era una foschia densissima, i controluce erano abbaglianti, ma i contrasti erano confusi, è un po’ l’atmosfera che abbiamo in piena estate, quando i panorami sono offuscati dal caldo. Per febbraio questa è una situazione assolutamente anomala. Qua sotto vedete la Baia dei Saraceni vista da monte, il promontorio che vedete è quello di Punta Crena, dove c’è anche una torre antica. Anche questa la vedrete meglio nella narrazione in cui palerò di Varigotti e del suo tramonto.

 

Per ora mettetevi comodi e godetevi questo lungo viaggio a piedi. Domani si prosegue, buon mercoledì a tutti… ” 😉

4 pensieri riguardo “Da Varigotti a Noli, 1° parte…

  1. Ciao Max
    eccomi pronta a seguirti tra questi sentieri, credo di averli fatti da bambina; ricordo il gran caldo forse giugno: feci un capriccio e mia madre mi sgrido’ minacciandomi di lasciarmi lì tra quei sassi: avevo mi pare 4/5 anni. Ripercorrero’ con te questo viaggio di emozioni.
    Un abbraccio
    Chiara

    1. giugno è decisamente sconsigliato per questi sentieri, c’è un caldo terrificante, già maggio è al limite per via del caldo. Va bene fino ad aprile e da ottobre in poi.
      Grazie dei commenti, buon viaggio assieme a me, vedrai anche posti dove non so se al tempo c’eri stata ….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: