Tramonto a Camogli, ultima parte…

 “… Tutto si tinge di colore, come il volto di un ragazzo timido di fronte ai primi amori. In fondo anche questa è un’emozione, la viviamo ogni volta che vogliamo, assorti nel nostro silenzio, cullati dai nostri pensieri, attendendo i sogni della vicina notte.

Cartoline di contrasti si fanno strada fra verbi d’oscurità, le prime luci della città si accendono, mentre le ultime luci flebili del giorno salutano i nostri volti infreddoliti dal vento teso dell’inverno.

Una vera esplosione di colore accende per l’ultima volta l’orizzonte, col teleobiettivo e il filtro polarizzato aumento la drammaticità dei momenti, descrivendo un percorso di luci e colori che si fa verbo del nostro sentire.

Come ogni giorno dopo il tramonto segue l’ora blu, chiamata così per la colorazione azzurra che dipinge il cielo e il paesaggio prima dell’arrivo della lunga notte. I cicli della natura sanno essere davvero splendidi, dovremmo sempre sintonizzare il nostro corpo con essa per ritrovare quell’equilibrio che spesso manca al nostro organismo.

Mi avvio sulla strada del rientro, passo nelle contrade dell’interno, l’altra Camogli mi accoglie con i colori caldi delle sue luci, con il vociare dei passanti, e il passo frettoloso di chi fa rientro a casa dopo un’altra giornata di lavoro.

Ci sono atmosfere che ti entrano nel cuore, attimi in cui la tua mente vaga, tornando indietro nel tempo. Spesso basta la magia di un vicolo, un fermo immagine catturato nell’andare frettoloso della vita, per creare una suggestione davvero particolare.

Scale interminabili caratterizzano la nostra Liguria, abbracciata ai monti, a quella terra spesso ostile dove tutto sa di fatica. Camminare a piedi ci riporta a sentire ed apprezzare il rapporto con madre natura, ci scalda nelle fredde giornate invernali, e ci mantiene in forma mentre raccogliamo i nostri pensieri dopo un’altra bellissima giornata.

Nella prossima narrazione ancora tramonti, ancora magia, l’incanto dell’inverno ligure nelle sue molteplici sfumature è pronto ad emozionarvi ancora, grazie a tutti per seguirmi con attenzione e interesse.” 

 

 

12 pensieri riguardo “Tramonto a Camogli, ultima parte…

  1. L’esperienza che ogni giorno facciamo è di una scoperta nuova , di uno stupore che la natura in cui viviamo e gli altri uomini non sono scontati ma altro da noi e ci richiamano continuamente a questa alterità!

  2. Ciao Max
    una infinità di emozioni e di ricordi affiorano sempre per me, nelle tue foto. Luoghi a me famigliari anche se paese diverso i carruggi si assomigliano un po’. E quante corse e rincorse tra quei calcoli.
    Grazie!
    ho apprezzato molto.
    Un abbraccio dicembrino
    Chiara

  3. Amo i tramonti e di fronte ad essi perdermi incantata, Max: i tuoi tramonti incantano ed emozionano chi ha un animo sensibile ad apprezzarli… Buona serata
    Ros

    1. grazie mille a te del commento, è sempre un gran piacere vedere come le mie immagini possano creare emozioni in chi sa apprezzarle da un punto di vista poetico 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: