Da Camogli a Portofino, 7° parte…

“… Il nuovo battello per Portofino mi stava già aspettando, i primi turisti cominciavano ad imbarcarsi, era ora di salutare S. Fruttuoso di Camogli e prepararci a vivere una nuova emozionante traversata marina, e voi la state per vivere assieme a me.

Salutiamo i turisti nelle varie calette della baia, intenti a vivere questa seconda inaspettata estate, vi ricordo che eravamo al 29 settembre, nonostante ci fossero 28°C! Io ero sudatissimo e non vedevo l’ora di partire per prendere un po’ di vento dalla prua del battello.

All’uscita della baia ritroviamo la postazione di vedetta che domina quel tratto di mare, la morfologia del territorio ligure la si apprezza proprio durante queste escursioni marine, durante le quali si possono apprezzare al meglio tutti i tratti di costa, le varie insenature, le pareti rocciose che precipitano fino al mare, e quella vegetazione che cresce tenace su pendii battuti dalla salsedine.

Stiamo puntando verso levante, la Riviera ligure si apre davanti a noi in tutta la sua scenografica bellezza. Io mi stavo gustando il vento a prua, una piacevole rinfrescata, meglio di un coktail ghiacciato preso sulla spiaggia.

Veloci motoscafi sfrecciano accanto a noi in un turbinare di spruzzi. Notate le piccole grotte marine, scavate interamente dalla forza del mare, e quelle pareti rocciose, che segnano il confine fra la terra e il colore intenso del mare.

La pace assoluta di una barca a vela introduce la seconda parte di questo viaggio in mare, sullo sfondo il promontorio che separa la baia di Portofino, la nostra prossima meta, che avrete modo di vedere al meglio durante il proseguo di questa emozionante narrazione.

Anche questo tratto di Riviera si può percorrere naturalmente anche attraverso sentieri che attraversano tutto il promontorio, da S. Fruttuoso in due ore a piedi si raggiunge Portofino. Camminando a piedi si possono ammirare con calma le varie prospettive e i vari scorci che offre questo incantevole paesaggio ligure. La traversata via mare è un’alternativa che ci permette di vedere da altri punti di vista lo stesso paesaggio, e per chi non è abituato a camminare, costituisce un piacevole mezzo di trasporto per spostarsi fra le varie località.

Il Castello Brown che vedete nella prossima immagine sarà la meta della mia escursione a Portofino, lo vedrete anche negli interni, e potrete ammirare i paesaggi unici che si aprono davanti a noi dalle varie finestre aperte sul mare. Vedrete che spettacolo!!!

Nella prossima puntata ci avvicineremo a Portofino, ed entreremo nella sua splendida baia, fra barche a vela e paesaggi unici nel suo genere. Non mancate, vi aspetto come sempre…” 

 

 

Annunci

4 pensieri riguardo “Da Camogli a Portofino, 7° parte…

  1. Seguire i tuoi racconti fotografici è bello e rilassante. Questi paesaggi liguri infondono pace, tranquillità e positività. Io il 29 settembre ero a Roma, anche lì faceva molto caldo e speravo in un po’ di vento 🙂

    1. grazie mille del commento, qua in Liguria oggi era caldo come quel giorno, ma domani arriva il fresco anche qua.
      Buona settimana 😉

  2. D’aspra ma generosa poesia la tua terra…

    1. già, la Liguria è aspra nel territorio, ma poetica nella sua infinita bellezza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close