I Castelli di Bellinzona, 11° parte….

“….. Dopo un’ardita salita eccoci arrivati in prossimità dell’ultimo Castello, quello più alto. Ci appare subito imponente, maestoso nella sua ripida esposizione che non consente di riprenderlo per intero, ma solo da varia angolazioni, sempre dal basso, come in questa prima immagine che apre il post di oggi.

Prima di entrare faccio il giro attorno alle sue mura per ammirarlo da varie prospettive. Mi ha colpito subito quell’entrata piccola in fondo alla parete est, il contrasto fra le rocce che lo sorreggono e le montagne alle spalle, creano una suggestione molto particolare.

A mano a mano che mi avvicino emozioni ancestrali prendono vita dentro me, trasportandomi fra ricordi d’infanzia, e narrazioni lette molti anni addietro, ispirate ad eventi storici. Spesso ognuno di noi prova sensazioni diverse davanti ad una stessa località, questo a mio avviso rende unico il viaggio per ognuno di noi.

Appena superato il voltino mi giro per cogliere la prospettiva del verde della campagna vista dall’interno delle mura. E’ come affacciarsi nell’antichità, qua il paesaggio non prevede elementi moderni, per cui tutto ruota attorno alla storia di quel luogo magico e misterioso allo stesso tempo.

Procedendo verso l’interno quel senso di mistero aumenta, si rimane quasi prigionieri di quelle mura, circondati dal silenzio e dal sibilo del vento che entra nelle bifore. Tutto si fa vivo, intenso ed emozionante allo stesso tempo.

Per ricollegarmi alla realtà dei nostri giorni mi affaccio da un’apertura delle mura, il paesaggio verso la vallata si fa immenso. Vedo la stazione ferroviaria di Bellinzona, dove terminerà il mio cammino di quella prima giornata di ferie, i monti alle spalle, e la modernità di un tempo che sembra cancellare la bellezza storica del luogo che stavo visitando.

Nel prossimo post continueremo ad esplorare questo spettacolare Castello, vi condurrò passo passo nelle forti sensazioni che quel luogo magico sa trasmettere. Vi aspetto, non mancate….” 

 

 

 

Annunci

2 pensieri riguardo “I Castelli di Bellinzona, 11° parte….

  1. Ciao Max
    Un viaggio nella storia che affascina ad ogni istante.
    Sono passati da quelle mura e archi o ponti, tanti condottieri e tante persone comuni, si respira storia!
    Grazie!
    Un abbraccio
    Chiara

    1. grazie a te del tuo commento. Già, sono passati chissà quanti uomini fra quelle mura, ed ora noi li ammiriamo da un punto di vista turistico, lontani dalle guerre di un tempo. Ora c’è solo la pace di un paesaggio pulito e ordinato che accoglie i suoi visitatori.
      Buona giornata Chiara 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close