I Castelli di Bellinzona, 5° parte…

“…. Siamo ancora ad ammirare il vasto panorama dalla torre del primo Castello. La vista si perde fra mille particolari, fra cui anche il verde prato sottostante che contrasta con il bianco delle facciate. Un piacevole vento faceva percepire meno il gran caldo di quei momenti, soprattutto dopo la salita alla torre fatta di buon passo.

E’ curioso notare anche il panorama dalla parte nord, con l’altra torre del Castello e la suggestiva prospettiva delle mura che abbiamo percorso quando eravamo a terra.

Ed ora una visione spettacolare che senza descrizione vi avrebbe lasciato senza parole, tutti concentrati a capire cosa fosse. Attorno alla parte est del Castello c’è un curioso laghetto, un piccolo fossato con delle rocce. All’interno di questo laghetto ci sono delle alghe che osservate dall’alto creano disegni dai tratti onirici, figure cangianti a seconda di come le si osserva.

Scendiamo dalla Torre e andiamo a percorrere proprio la strada  che circonda il Castello, ecco il piccolo fossato con il laghetto osservato dall’alto, notate anche la slanciata prospettiva della torre vista dal basso.

Giusto per farvi vedere le differenti prospettive di come si può osservare uno stesso paesaggio, ecco come si vedrebbe il laghetto visto da sotto, proprio a contatto con le acque, qua sono sulle rocce del fossato.

Scendendo dal Castello per l’ampia strada che porta verso il centro di Bellinzona incontriamo il percorso sensoriale, si tratta di una realizzazione in cui s’invitano i passanti a camminare scalzi nei vari riquadri per percepire il contatto col terreno, dalle ghiaie fino alle pigne, fino al sottobosco, un piccolo viaggio fra la percezione dei sensi a contatto con la natura.

Scendendo verso il basso salutiamo per l’ultima volta la vista ravvicinata di questo Castello, notate dal versante sud le imponenti rocce che lo sorreggono, quasi ad avvolgerlo, una vista imponente che non lascia senza emozioni.

Questa puntata la chiudo con un’immagine che rappresenta il relax per eccellenza, un prato verde, l’ombra di un albero, un venticello che accarezza il corpo e la pace di un paesaggio che non ha bisogno di parole.

Nella prossima puntata scenderemo nel cuore della cittadina prima di salire verso il secondo Castello per iniziare ad ammirarlo per intero, vi aspetto….” 

 

 

8 pensieri riguardo “I Castelli di Bellinzona, 5° parte…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: