I Castelli di Bellinzona, 2° parte…

“…. Esco per un attimo fuori dalle mura per osservare il Castello da nuove angolazioni, tutto attorno c’è un piccolo fossato caratterizzato da scogli e piccoli laghetti, una visione suggestiva che prossimamente vedrete anche da nuove prospettive visive.

Ma torniamo sul grande prato e ammiriamo il panorama da nuove angolazioni, tutto attorno a noi la perfezione del prato, la ricchezza della storia e il profumo della natura, ci avvolgono completamente, facendomi dimenticare per un attimo il caldo intensissimo di quella giornata.

Cammino lungo il perimetro delle mura, respirando il sapore della storia, il profumo di una vita lontana da noi, ma vicina nelle sensazioni, nelle percezioni vive di un viaggio dove tutto diventa reale, completando la meraviglia di una visione fotografica che amo ogni minuti di più.

Rimango stupito dall’estensione delle mura, quel camminamento sembra estendersi all’infinito, perdendosi nei vicoli della città. Tutto attorno vigne rigogliose promettono vini di alta qualità, contribuendo ad arricchire la bellezza del Canton Ticino, che offre numerosissime attrazioni turistiche, prodotti di eccellenza, e un turismo raffinato ed elegante, mai scontato o banale.

Dal camminamento sulle mura osservo la perfezione del prato, questa immagine la dice lunga sulla cura che hanno per il territorio, i beni comuni, la loro storia. Noi italiani abbiamo moltissima cultura, moltissimi siti storici, molte bellezze ineguagliabili, ma non riusciamo ad avere la cura che hanno loro nel preservare l’arte e la bellezza in genere. Su questo abbiamo molto da imparare dagli Svizzeri.

Dal primo Castello col teleobiettivo vado già a scorgere quelle che saranno le mie future mete della giornata, ecco il secondo Castello che vedrete più in là, e sullo sfondo nell’angolo in alto a destra ecco anche il terzo Castello posizionato in cima alla collina, in posizione dominante rispetto agli altri due.

Ed ora iniziamo a percorrere il lungo camminamento verso la parte finale delle mura, lo stupore aumenta a mano a mano che procedo, qualcosa d’inedito  si apre dinanzi ai miei occhi, regalandomi infinite emozioni, dove solo la libertà di una poesia fermò quegli attimi dal sapore d’eternità.

Nella prossima puntata altre visioni spettacolari del camminamento e delle mura del Castelllo, oltre ad altre sorprese di cui non vi svelo nulla. Seguitemi…

 

 

4 pensieri riguardo “I Castelli di Bellinzona, 2° parte…

    1. Già, il paesaggio qua è così perfetto che sembra di entrare in un mondo di realtà virtuale, soprattutto se paragonato alla realtà delle nostre città italiane.

    1. Grazie del commento Annamaria, si queste sono bellissime tracce di un passato che vive e si rinnova di emozioni davanti ai nostri occhi, passo dopo passo.. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: