Da Monterosso al Mare a Levanto, 3° parte.

“….. Siamo ritornati sul piano della passeggiata, ci stiamo dirigendo verso la parte di ponente, dove partirà il sentiero per Levanto. Intanto che vi mostro la bellezza unica di questa località vi do qualche indicazione per raggiungerla.

Se arrivate in macchina dovete scendere al casello di Carrodano dell’autostrada A 12, poi seguite le indicazioni per le strade provinciali, tenete presente che è un po’ lunga, prima dovrete passare per Levanto, quindi le prime indicazioni le troverete per quella località, c’è molta strada prima di raggiungere il mare una volta usciti dall’autostrada.

Poi c’è la questione parcheggio, d’estate è praticamente impossibile trovarlo, durante le altre stagioni ce n’è uno a pagamento all’inizio del borgo, direttamente sul mare, tenete presente che per una giornata intera andrete a spendere quasi 20 euro. Il metodo più semplice è il treno, la stazione è al centro del borgo, a pochi passi dal mare, ci sono treni circa ogni ora, consultate gli orari.

Dopo aver ammirato la spiaggia spettacolare di Monterosso ecco il promontorio del Mesco, i colori cambiano, il mare diventa di un blu intenso, i contrasti aumentano, la meraviglia del paesaggio si trasforma come una farfalla nel corso della sua fragile esistenza.

Come mezzo di trasporto oltre al treno potrete decidere di arrivare a Monterosso anche col battello, informatevi con gli orari, non ci sono molte corse durante il giorno, eccone uno nel controluce di questa originale immagine mentre si appresta a raggiungere la riva.

Ed ora come si suol dire gambe in spalla e via col cammino. Dopo circa 30 minuti di strada ecco che il paesaggio muta radicalmente, siamo all’interno di un bosco di pini marittimi, Monterosso ci appare in tutta la sua dimensione dall’alto, ecco il piazzale del posteggio all’inizio del borgo, dove avevo lasciato l’auto, le spiagge e il famoso scoglio visto nelle immagini prima. Come potete notare a seconda di dove osservate il paese, vi appare in modo molto differente, questa è la bellezza di fare trekking.

Nel prossimo post scoprirete angoli meravigliosi e viste da togliere il fiato, saliremo sempre più, fino alla cima del Promontorio del Mesco, vi aspetto…” 

 

 

Annunci

6 pensieri riguardo “Da Monterosso al Mare a Levanto, 3° parte.

  1. Vista così, mi sto facendo un’altra idea sulla Liguria. Molto più bella e interessante di quella da cartolina che sono abituato a vedere d’estate. Aspetto il prossimo post.

    1. sono contento di trasmetterti la bellezza della mia Regione attraverso nuovi modo di osservarla, soprattutto lontano dal caos della stagione estiva.
      Grazie dei commenti 😉

  2. Questo spiega finalmente perché per raggiungere questa località durante la gita scolastica lasciammo l’autobus per prendere il treno. È sempre bello ammirare i paesaggi immortalati nelle tue foto! 🙂

    1. Grazie dei commenti. Sì, il treno rimane il mezzo più pratico per raggiungere queste località, fra l’altro d’estate c’è da mettere in conto anche le code dei rientri domenicali, praticamente una costante della mia Regione.
      Buona giornata 😉

  3. Splendide cartoline le tue, mio caro Max:è sempre con gran piacere che ti seguo su questi sentieri magici…

    1. Grazie dei complimenti, mi fa piacere averti fra i mie lettori assidui 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close