Da S. Rocco di Camogli a S. Fruttuoso, 7° parte.

“….. Faccio una premessa, questa narrazione la riprenderò dopo il grande evento dell’Euroflora dove mi troverò domani, oggi per voi che leggete.

Ho deciso in contemporanea con blog e social di parlare di questa importantissima manifestazione della mia città, in modo da far conoscere a chi non potrà esserci di persona questo importante evento floreale che colorerà i Parchi di Nervi fino al 6 maggio. Oggi su instagram avrete dirette e anteprime, da domani sera ne parlerò qua, sarà un modo nuovo di fare blog, uno spazio questo, che intendo rinnovare con spettacoli sempre nuovi, sia d’immagini che di parole, perché le sorprese per voi non finiscono mai! 

Riprendiamo questo capitolo, il tratto più duro del percorso me l’ero lasciato alle spalle, da ora in avanti mi aspettava solo un lungo cammino e scenari da favola.

La baia di S. Fruttuoso è così nascosta fra la vegetazione che arrivando a piedi dal sentiero che stavo percorrendo la si scopre solo a poche centinaia di metri dall’arrivo.

Scendendo il ripido versante verso sud s’intravede un altro promontorio, le prospettive fanno il resto. Da quel punto verrebbe di pensare che S. Fruttuoso si trovi oltre il piccolo promontorio, invece è situato proprio fra quella collina e il promontorio stesso. Il punto di vista spesso inganna chi percorre a piedi determinati sentieri.

Dopo circa 15 minuti dal punto in cui mi trovavo prima ecco spuntare una il piccolo borgo, s’intravede già una torre. Gli ulivi rappresentano un vero punto di svolta di quel cammino, ci si trova immersi in un  ambiente completamente diverso in pochissimo tempo, un viaggio nel viaggio.

Poco prima di vedere il borgo ecco il cartello che segnala il percorso appena fatto per chi parte da lì in direzione opposta. Io nel viaggio di ritorno ho fatto l’altro sentiero che vedrete in seguito, in modo da farvi vedere le varie possibilità che ci sono per raggiungere quel borgo fantastico della mia Liguria.

Siamo ormai prossimi alla visione del borgo, un timido raggio di sole illuminava lo specchio d’acqua sottostante creando una visione poetica incredibilmente affascinante.

Dopo aver parlato dell’evento dell’Euroflora torneremo a viaggiare in questa località, per ora vi aspettano giornata incredibili se amate i fiori, vi aspetto domani per ogni singola sera, per raccontarvi la mia Euroflora” 

 

 

 

Annunci

5 pensieri riguardo “Da S. Rocco di Camogli a S. Fruttuoso, 7° parte.

  1. Aspetto il tuo reportage da Euroflora

    1. ho appena pubblicato la prima parte 😉 grazie del commento.

      1. Ho visto. Interessante. Peccato non poter partecipare. Sono sotto pressione con il lavoro.

  2. Molto bella l’ultima foto di questa serie: è così perfetta che sembra quasi un modellino del paesaggio costruito in scala. Non ho instagram per vedere le anteprime di Euroflora, attenderò il post qui. 🙂

    1. Grazie mille dei complimenti, ho iniziato a pubblicare anche qua l’Euroflora, su instagram ho avviato storie e immagini in diretta questa mattina, ma tu seguirai qua tutto 😉 buona domenica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close