Tramonto a Camogli, 6° parte.

“….. Mi dirigo verso il molo del porticciolo, accanto a me la luce scriveva poesia sul paesaggio, un soave tripudio di colore e silenzi accompagnava il mormorare degli amanti, stretti nelle ultime luci mentre attendevano il tramonto.

Ci sono luoghi portati al romanticismo, luoghi dove anche le parole sembrano superflue, dove uno sguardo complice diventa incanto da rubare alla freschezza di un bacio. Camogli è sicuramente uno di questi.

Osservo le piccole barche dei pescatori che escono all’uscio della sera, il rumore del piccolo gozzo sovrastava quello delle persone, un’atmosfera ricca di suggestioni accompagnava quegli attimi che precedevano il tramonto.

Oltre l’imboccatura del porticciolo il mare aperto attende le barche pronte ad andare verso l’infinito, verso quell’orizzonte di fuoco che sembrava scaldare anche quel giorno di dicembre.

Palazzi che sembrano immensi dominano il paesaggio, in quel canto di surreale armonia dove ogni cosa sembrava mutare il suo destino. Il sapore della salsedine era parte di me, nell’umido respiro di una sera all’amo.

Altre barche si apprestavano a prendere il mare, soggetti perfetti per un fotografo pronto a cogliere percorsi ed emozioni nuove, nel sapore di un inverno avvolto di ricordi e calici di nostalgia.

Nel prossimo post prosegue l’incanto, vi farò osservare altri particolari fotografici  che forse a molti sfuggono, ma solo perché non sanno cogliere le piccole sfumature di un territorio dalle mille risorse….” 

 

 

Annunci

6 pensieri riguardo “Tramonto a Camogli, 6° parte.

  1. Che spettacolo Max, una piccola perla del nostro Paese! 🤗🤗

    1. Già, Camogli è un vero spettacolo, soprattutto con le luci calde dell’inverno. Grazie del commento, buon wek end 😉

  2. Questa volta è difficile sceglierne una preferita. La prima è una cornice di palazzi dai colori caldi e barche, l’imboccatura del porticciolo col faro sembra una cartolina e l’ultima spinge a fantasticare sulla vita di quel pescatore che guida solitario la sua barca. Alla prossima! 🙂

    1. ogni scatto trasmette emozioni e ricordi, per chi sa ascoltare l’anima di chi scatta le foto anche le singole immagini hanno molto da raccontare, molto più di quello che spesso inserisco nelle didascalie.
      Grazie del commento, buon wek end 😉

  3. Il colore del tempo non si esaurisce, rimane nei ricordi, indelebile.
    Davvero scatti l’emozione e ricordi. Amo questobluogho e non finirò mai di dirlo.
    Grazie Max
    come sempre sai emozionare.
    Un abbraccio
    Chiara

    1. Grazie Chiara, anche attraverso le tue poesie sai emozionare, noi artisti forse sappiamo arrivare al cuore di chi ci legge con una marcia in più. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close