Sulle strade di Tellaro

“…. Visti i recenti problemi sulla piattaforma iobloggo questo post e tutti quelli che seguiranno esce in contemporanea, a reti unificate su due blog, un saluto a chi mi legge per la prima volta su paginequotidiane.wordpress.com/ e come sempre un benvenuto a chi mi continua a seguire sulla piattaforma iobloggo. Per questi ultimi lettori, vista l’impossibilità a lasciare commenti, se volete potete scrivere messaggi in pvt, che ho visto funzionano senza problemi.

Fatta questa doverosa promessa, si prosegue in questo viaggio ormai al termine che da Bocca di Magra ci ha condotto a Tellaro. Siamo nelle luci della tarda estate, ma fra un paio di post per chiudere questa narrazione vedrete la stessa località nelle luci dell’inverno, ovvero nelle immagini scattate solo pochi giorni fa, proprio in questa località.

Come detto nell’ultimo post qua a Tellaro si sale o si scende, in questo caso dopo aver visto ampiamente la parte a mare, cominciamo a salire per queste contrade, dove silenzi e salsedine fanno da compagnia al libero espandersi dei pensieri.

Qua anche le barche sembrano salire, questo curioso scatto lo feci giusto per far notare il legame profondo che lega questa località di mare ai suoi abitanti. Ogni singolo vicolo, ogni singola salita, ci riporta in qualche modo al mare.

Anche dalle pareti delle case ecco apparire questi bellissimi dipinti, dove colore e paesaggio vanno a braccetto fino a formare un costrutto emotivo dove ogni cosa sembra riportarci alla poesia della Liguria, la nostra bellissima Regione che orgogliosamente presentiamo al mondo.

Qua i turisti sono sempre numerosi, soprattutto stranieri, spesso camminando per i sentieri di questa parte di Liguria si sentono parlare solo lingue straniere, sembra quasi di trovarsi veramente all’estero, vista la scarsità di turisti italiani.

Salendo, salendo, ecco un altro bellissimo dipinto che ci riporta ad ammirare il Golfo dei Poeti, qua anche gli stessi artisti sono poeti, riescono a cogliere quei colori, quelle sensazioni,  che fanno di questo paesaggio un affresco di bellezza in una vetrina d’estate.

 

Nel prossimo post saliremo fino a trovarci nuovamente sui sentieri dell’alta collina, per ammirare il paesaggio nella sua completezza, poi come detto ci sarà una visione poetica riferita alla stagione che stiamo vivendo. Voi come sempre continuate a seguirmi….” 

To be continued…..

 

Annunci

6 pensieri riguardo “Sulle strade di Tellaro

  1. Ciao Max
    Meno male che hai messo qui le tue meravigliose foto. Così, in attesa che iobloggo rimetta le cose a posto (speriamo) possiamo rimanere in contatto con le nostre belle passioni.
    Grazie Max
    Un abbraccio e ancora Buon Anno 🍾🥂
    Chiara

  2. Ma che bello trovarti qui, Max!!!

  3. Faccio delle prove:

    1. Mi fa piacere ritrovarti anche qua, nel caso deciderai di aprire un nuovo spazio anche qua ci seguiremo, altrimenti continua pure a scrivere su iobloggo, ti risponderò via pvt visto che la i commenti non funzionano (:-))

  4. Che bello ritrovarsi anche qui …un abbraccio Max e anche agli altri amici , io sono ANNAMARIA di Moby

  5. Iobloggo non va ancora, penso che ormai sia irrecuperabile…. Sto a vedere qualche altro giorno, poi si vedrà…
    Un abbraccio Max, sono appena rientrata da Tenerife ed è inutile dire che è stata una bella vacanza
    Un abbraccio .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close