Euroflora, 23° parte…

Proseguiamo la visita di questo Museo che nel corso di Euroflora aveva creato questo spettacolare abbinamento fra arte floreale e arte antica, il risultato è stato grandioso, passeggiare per quelle sale e soffermarsi ad ammirare sia dipinti che fiori è stato qualcosa di unico…

Il prossimo dipinto di inizio ‘900 ci porta nella tranquillità della campagna, siamo in riva ad un torrente, una coppia si appresta ad arrivare al fiume, forse per rinfrescarsi in una torrida giornata estiva, l’atmosfera sognante e romantica di questa rappresentazione fa sognare, e ci rilassa allo stesso tempo…

Uno stacco floreale ci riporta all’interno di Euroflora con questi fiori che sembrano avvolgersi in un abbraccio armonico e romantico allo stesso tempo, riprendendo in qualche modo il tema pittorico che abbiamo appena osservato..

Torniamo ad ammirare un dipinto, questa volta il paesaggio rappresentato è quello toscano, ci troviamo nei pressi dell’Arno con quei buoi che ci riportano alla vita contadina, un tempo la principale fonte di sostentamento per moltissime famiglie. Si nota l’armoniosa bellezza scenografica con tanto di montagne sullo sfondo….

Sono davvero tanti i dipinti da osservare all’interno di questi Musei, ve ne farò vedere da vicino solo alcuni, ma una vista complessiva vi permette di vedere come sono esposti all’interno di queste sale…

Il prossimo quadro che ho scelto di farvi vedere da vicino ci porta in Liguria, siamo nei pressi di Riomaggiore, la bellezza della costa ligure, col mare sullo sfondo, le case antiche, i muretti a secco, e il verde a completare la meraviglia del paesaggio, ci offre un vero abbraccio d’estate….

Un’altra bellissima opera ci fa vedere un’immagine bucolica, e ci riporta tra i profumi della campagna, immaginiamo la fine della primavera, ovvero la stagione che stiamo vivendo, con i primi caldi, le piante che completano la fogliazione, e quel verde dei prati che si rendono protagonisti del paesaggio….

Ed ora andiamo ad osservare delle bellissime ceste di fiori che si contrappongono all’incanto delle opere pittoriche sulla parete, dove possiamo osservare scene di vita famigliare, momenti di convivialità, e ancora il rapporto fra cani e persone…

Domani proseguiremo questo viaggio fra arte e fiori, come sempre vi aspetto per regalarvi emozioni, buon inizio di settimana a tutti….😊👍😉

Euroflora, 22° parte…

Siamo entrati all’interno dei Musei di Nervi, qua si trova la pregevole raccolta Frugone, dove osserveremo numerosi lavori, dopo il bellissimo quadro col quale ho aperto questo post, passiamo ad osservare un trittico artistico che andremo poi a vedere da vicino. Ciò che colpisce della prossima immagine è la bellezza incredibile della scultura in primo piano, quel corpo di donna in posizione fetale, sembra quasi osservare i bellissimi fiori posizionati dietro, mentre il dipinto sulla parete sembra voler prendere parte a questo salotto di grande bellezza…..

Andiamo ora a vedere da vicino il dipinto sulla parete, è il ritratto della Signora Carriè, un’opera di Giacomo Grosso del 1860, ciò che ci colpisce è la luce che è stata rappresentata, in puro stile fotografico, con quell’ombra che sembra occultare una parte del viso, per una luce che intuiamo provenire da una finestra sul lato. Anche l’espressività con quell’aria stupita fa di quest’opera una grande pagina di leggiadra bellezza….

La speculare armonia visiva della prossima composizione floreale ci riporta all’interno di Euroflora, per questo elegante connubio fra arte e natura che questi Musei hanno rappresentato durante l’evento….

Ma torniamo ad ammirare da vicino la scultura del corpo femminile. Ecco la sensualità della posa, l’eleganza indiscussa di un corpo che esprime uno stato di confortevole abbandono, in questo sogno che sa di romantico, dove la stessa meraviglia viene espressa dall’armoniosa carnalità espressa dalla muscolatura, tanto reale da sembrare viva….

Il nostro percorso artistico prosegue con l’elegante raffinatezza di questo bacio romantico, passionale e sentito, avvolto in quella misteriosa atmosfera che sa d’altri tempi, e che rende ancora più unica quest’opera singolare…

Ecco un’altra composizione dal profumo floreale farsi strada fra le opere d’arte del Museo, questa ci ricorda un organo, e in qualche modo ci trasmette la meraviglia della musica, potremo chiamarla un organo floreale….

Fiori e incanto li troviamo anche nella prossima opera d’arte, dove la meravigliosa figura femminile ricoperta di fiori, con quello sguardo sbarazzino, ci riporta all’innocenza spensierata della giovinezza, con quella voglia di scoprire il mondo e di farsi ammirare….

Ecco un bell’esempio di rapporto di amicizia fra il cane e la donna, con questo levriero che sembra giocare con lei, quasi a volerla coccolare. La sua posa rilassata, su quel divano, e i vestiti dell’epoca, ci riportano per un attimo in quell’ambiente, quasi a rendere partecipe lo stesso spettatore di quell’attimo di spontanea libertà…

Domani proseguiremo questo viaggio tra fiori e arte, le sorprese come sempre non mancheranno, grazie delle vostre visite, buona domenica a tutti….😊😉👍

Euroflora, 21° parte…

Sboccerò fra i tuoi occhi
nel fiorire di un giorno
che profuma della tua bellezza
delicata espressione di vita
avvolta fra confetti di rosa…

Il sole sorge
fra l’arsura dei tuoi anni
nel ventre di una stagione che muta
come il tuo corpo di fiaba
esile come un bocciolo di rosa..

Ti ascolto
fra un sorso d’amore
e una nota del cuore
in questo tempo che non giudica
stringendo parole di cera
nell’umile inchino
di una gioventù racchiusa
fra conchiglie di saggezza…

Usciamo dal roseto e torniamo a percorrere spazi, percorsi che conducono alla scoperta di sorprese, visioni che si rinnovano in questa spettacolare scenografia che rimarrà nei ricordi di chi l’ha vista di persona, e anche in quelli che l’avranno seguita attraverso il mio blog….

Il pianista sull’Oceano, una delle composizioni più spettacolari dal punto di vista scenografico per chi passava da lì, girandoci attorno sembrava quasi di sentire le note del piano, e a molti tornava in mente il famoso film con la colonna sonora di Ennio Morricone…..

Il profumo del Sud in questa installazione dove le colonne floreali ci trasportano nel vento caldo dell’estate, fra quei sapori mediterranei che conquistano i visitatori di ogni parte del mondo, perchè la nostra Italia sa essere unica in questo…

Ecco una vista complessiva del vasto prato davanti alla sede dei Musei, a parte il tempo uggioso di quel giorno, direi che lo spettacolo si fa vedere in tutta la sua magnificenza. Ed ora entriamo a visitare il Museo….

Un enorme bouquet di fiori ci accoglie all’entrata, giusto per segnare il connubio fra arte e fiori. Nelle giornate di Euroflora all’esposizione naturale si è aggiunta quella floreale, per un percorso magnifico, a tratti spettacolare, che andremo a vedere insieme….

Da domani come avrete capito torneremo a parlare di arte, vedremo quadri, sculture e tanto altro, sarà un percorso emotivo ricco di sorprese, come sempre non potete mancare….👍😉😊

Euroflora, 20° parte…

Come annunciato ieri questo post è tutto dedicato al roseto, accompagnerò gli scatti con versi di poesie per i romantici, uno spazio che ho ritagliato all’interno di questa narrazione, proprio in questo mese, il mese delle rose, e anche perché no, delle promesse d’amore….

Avvolgimi di luce
in questa primavera che danza
fra le gocce dei tuoi anni,
semi d’amore posati
sul sentiero della poesia.

Lacrime di gioia
nutrono i miei occhi
nel sorgere di un bacio
posato sul guanciale
della tua innocenza.

Come una stella
accompagni il mio cammino
nel muto richiamo
di un abbraccio che nutre
il tuo corpo di rosa.

Avvolgimi come il vento
in questo ricamo di vita
che gocciola di bellezza
nel nascente amore
di un’illusorio passo..

Sorgerò come il sole
fra le tue labbra di miele
nel dolce risveglio
di un sentimento che bussa
alle finestre del cuore.

Ti osservo come il mare
donna che non conosci età
eterna fanciulla che danzi di gioia
nel fragile ricamo
di una vita che amo.

Di rossa passione
vestirò le tue labbra
nell’ardito danzare
di un corpo che freme
come un temporale d’agosto.

Nel post di domani leggerete ancora qualche verso ad accompagnare altre rose, poi passeremo ad altri scenari e ci appresteremo ad entrare nei Musei di Nervi, per l’occasioni vestiti di fiori, non mancate, vi aspetto come sempre…😉👍😊

Euroflora, 19° parte…

Una delle più importanti miniere di manganese, oggi aperta al pubblico per un percorso di visite guidate davvero interessante. Era stata chiusa per ampliamenti del percorso, per questa estate dovrebbe riaprire, se capitate in Liguria vi consiglio questa interessante visita, fra l’altro d’estate all’interno è anche molto fresco, quindi almeno per il periodo della visita non dovrete sopportare il caldo. Informatevi prima di partire per sapere se è aperta, dal loro sito ufficiale…

E dopo questa parentesi dedicata alla bellissima Val D’Aveto, della quale ci sarebbe da parlare per mesi, entriamo nel roseto, uno dei luoghi più interessanti dei Parchi di Nervi. Iniziamo a vederlo con questa curiosa installazione, con tanto di specchi per creare immagini insolite….

Io che sono sempre alla ricerca di scatti particolari potevo mai farmi mancare questa curiosa installazione?! Ecco una palma col riflesso della pioggia, un’immagine che richiama le bizzarrie del tempo e la natura dai tratti selvaggi…

Ed eccoci all’interno del famoso roseto, che vi ricordo è aperto tutto l’anno, questo non è collegato ad Euroflora, fa parte dei Parchi di Nervi, anche se in queste giornate era stato inglobato all’interno dell’ esposizione. Le immagini sono del 23 aprile, ora è tutto fiorito, per chi lo vedesse in questi giorni, tuttavia…..

Girando per il prato qualche bella rosa l’ho trovata lo stesso, e le immagini che state per vedere lo testimoniano alla grande…..

So che a molte di voi piacciono tanto, queste poi sono anche bagnate, con quel tocco in più che le rende ancora più romantiche, e a proposito di romanticismo, accompagnerò questi scatti con versi d’amore….

Siediti fra i miei occhi
in questa sera di grano
scartando parole
all’uscio di una saggezza
colorata di poesia…

Rubami il cuore
in questa vallata d’amore,
fai della mia bocca un canto
sgorgando di rugiada
dalle fiabe dell’aurora…..

La puntata di domani sarà interamente dedicata alle rose e alla poesia, i non romantici dovranno pazientare 😁😁 vi aspetto come sempre…😉👍👍

Euroflora, 18° parte…

Prosegue il nostro viaggio floreale in queste bellissima esposizione che ricordo si è conclusa domenica scorsa, i Parchi di Nervi dopo i lavori di smantellamento di questa settimana torneranno ad essere quelli di sempre. In compenso attraverso il mio blog potete ancora ammirare questo spettacolo di arte e composizioni floreali, davvero unico nel suo genere….

Dispiace sapere che tutto questo spettacolo non esiste più, però d’altronde è un’esposizione temporanea, non si può pensare di vederla tutto l’anno, anche se l’idea di avere un parco così in forma permanente sarebbe sicuramente una cosa unica!!!

Qualcuno di voi avrà già notato il cambio di scenario, con le giare dell’olio, stiamo infatti per vedere l’esposizione dedicata alla Regione Puglia, che ci accoglie con i prodotti della sua terra, con i suoi profumi, con i suoi colori….

La sensazione di trovarsi davvero in quella terra è fortissima, la perfetta ricostruzione di un angolo della sua campagna, con la vita rurale, i profumi, e non ultimo lo sfondo del mare, ci trasporta letteralmente in quella bellissima Regione…

Adoro osservare queste ricostruzioni di vita contadina, dove le tradizioni si tramandano di generazione in generazione, dove i prodotti sono genuini, puri, frutto della passione e dell’amore per la terra, spesso penalizzata dai cambiamenti climatici degli ultimi anni….

Ho parlato del clima, della Terra, ed eccola, in questa bellissima ricostruzione floreale, il nostro mondo, con il blu prevalente, per ricordarci che il 70% della nostra Terra è composta da acqua….

Ed ora ecco un’originale mobile antico trasformato in un porta piante, l’abbinamento singolare lo rende unico, e anche lo sguardo ne beneficia…..

La Liguria ha molti Parchi, fra questi uno dei più estesi ed importanti è quello dell’Aveto che vediamo rappresentato in questo prato. Quel curioso vagoncino che vedete vi porta a curiosare per scoprire la miniera di Gambatesa, di cui parlerò nel post di domani….

Oltre a farvi conoscere questo sito turistico, domani inizieremo a vedere anche il Roseto, quindi gli amanti delle rose si preparino a vederne di spettacolari! …😊👍😉 Non potete mancare!…

Euroflora, 17° parte…

Ancora sorprese, ancora bellezza, ancora arte, per intercalare la bellezza floreale con il resto del percorso artistico, ecco un’altra scultura in legno di una bellezza pazzesca. Essendo sotto un albero, in una zona buia ho dovuto illuminarla col flash. Notate anche in questo caso i particolari di questo lavoro, un nucleo famigliare avvolto in un amore che va oltre le frontiere, oltre le guerre, oltre il dolore, quasi un invito alla fratellanza universale….

Torniamo ad ammirare le creazioni floreali attraverso la prossima immagine che c’introduce in uno degli stand più colorati di tutta questa edizione, l’incontro fra Genova e la Spagna è racchiuso in questa coloratissima figura che andremo a vedere meglio….

Vi faccio girare lentamente attorno a questo pesce di fiori perché merita davvero, questo spazio espositivo unisce la bellezza floreale alla simpatia che abbiamo incontrato precedentemente con le figure legate al mondo dell’infanzia….

A livello di espositori questo, assieme a quello che abbiamo visto ieri dedicato a Bogliasco, è fra i più belli in assoluto. Mi ricorda molto i carri fioriti di Sanremo, che solo negli ultimi anni sono saltati per via della pandemia, ma che ho sempre visto con grande gioia, e che spero rifacciano a partire dal prossimo anno…..

Ho voluto farvelo vedere al completo, da ogni angolazione, perché a mio avviso meritava veramente, sono sicuro che avrà colpito anche voi, sia per la simpatia, che per la bellezza dei colori, in parte rovinati dal cielo grigio di quella giornata…

La panchina arcobaleno con lo sfondo di un’altra fontana c’introduce alla scoperta del vasto prato posto di fronte ad uno dei Museo principali dei Parchi di Nervi, che più in là, andremo a visitare assieme. La bellezza in questo caso è data dall’accostamento dei colori e dal gioco d’acqua dello sfondo…

Questa fantastica cornice di colori contrasta col mare grigio di quel giorno, quasi a volerci ricordare le bizzarrie della primavera, divisa fra belle giornate, e momenti di pioggia, dove il ricordo delle passate stagioni sembra bussare alle porte….

Ecco la maestosa fontana posta dinanzi alla sede dei Musei di cui parlavo prima. Il vento forte di quella giornata spostava letteralmente l’acqua che ricadeva a tratti sui passanti sottovento, la nebbia bassa alle spalle completa l’atmosfera non proprio primaverile di quel primo giorno di esposizione….

Domani come sempre vi aspettano altre sorprese, come potete vedere questo percorso sebbene lungo riesce sempre a sorprendervi in qualche modo e lo farà ancora. Grazie mille per le numerose visite e per i vostri gentili commenti…😉👍😊

Euroflora, 16° parte…

Il Comune di Bogliasco ha creato un angolo che a mio avviso è fra i più belli di questa esposizione, che proprio oggi ha chiuso i battenti, ma che grazie a me potrete rivivere ancora per un po’ di tempo. Osservate nel prossimo scatto la bellezza di questo angolo di Liguria, abbiamo i colori della campagna, quelli della primavera, i muretti a secco, quelle persiane che ricordano le case affacciate sul mare. Mare che ritroviamo nel surf posato sulla panchina, il punto di unione fra mare e campagna, fra entroterra e costa, la bellezza della Liguria sintetizzata in questo scatto è ammirevole….

La sola bellezza di questa finestra virtuale è in grado di trasmetterci emozioni, ed io provo a trasmetterle a voi. Siamo in primavera, stiamo passeggiando per i sentieri della costa, immersi nel verde della macchia mediterranea. I profumi ci avvolgono, quelli della terra arsa dal primo sole, quelli delle essenze floreali e quelli trasportati dal vento dal mare che dipinge l’orizzonte dei nostri sguardi. Qua tutto sa di poesia..

Ci spostiamo di poco per immergerci nel polmone verde del prossimo scatto, dove le gradazioni di colore contrastanti, nonostante il cielo grigio, riescono a dipingere emozioni sulle tele dell’anima…..

Torniamo ancora un attimo bambini col bel gioco di prospettive che ho preparato col prossimo scatto, dove la prima sagoma si pone con la stessa inclinazione della faccetta che spunta sullo sfondo, quasi a voler giocare a nascondino con chi osserva…

Percorsi dove lasciar correre la mente, dove la fantasia ritrova la bellezza dei pensieri, mentre ci lasciamo avvolgere dai profumi della flora, andando a caccia di sorprese….

Sorprese che troviamo dopo pochi passi, con questa casa vegetale davvero particolare. Sono stati creati degli spazi come in un vero appartamento, ma ad accompagnare il tutto c’è solo la natura, ecco ad esempio il bagno come viene visto in questa curiosa installazione….

Ecco una sala da pranzo, col vicino balcone, apparecchiata secondo lo stile verde di questo originalissimo progetto che ha attirato moltissimi curiosi…

Ed ecco la cucina, con tanto di manopole disegnate sul legno, bisogna dire che chi ha creato questa struttura di certo di fantasia ne aveva parecchia, per la gioia di chi poi è venuto ad ammirarla….

Domani vi aspettano altre sorprese, qua la bellezza non smette mai di stupire, e visto che ormai Euroflora è solo un ricordo, la potete rivivere solo qua sul mio blog. Vi aspetto come sempre…👍😊😉

Euroflora, 15° parte…

Prosegue questa bellissima passeggiata ad Euroflora che state facendo con me da ormai 2 settimane, domani sarà l’ultimo giorno per questa esposizione, ma nel mio blog, lo spettacolo di Euroflora proseguirà ancora, quindi si può dire che qua l’esposizione prosegue, per la gioia di chi ama piante, arredi floreali e natura in genere. Un attimo di relax ce lo offre la prossima panchina, guardate un po’ che angolino romantico….

Nei primi post di questa narrazione vi avevo fatto vedere alcuni lavori riferiti alle ceramiche di Albisola, qua ne vedete un vastissimo esempio, con questo espositore che raccoglie alcune opere artistiche della loro produzione….

Ed ora torniamo un po’ bambini attraverso il prossimo scatto che vi fa vedere questa curiosissima e simpaticissima costruzione, la gioia ci entra subito negli occhi e un sorriso non si può negare….😊

E mentre i bambini si divertono i grandi possono rilassarsi su queste originali panchine in legno, quasi delle sdraio che ricordano molto le SPA dove fanno massaggi o bagni termali, non trovate?

Queste distese floreali mi hanno affascinato veramente, col prossimo scatto ecco un bell’esempio di composizione floreale che chi ha un giardino volendo potrebbe anche scegliere di riprodurre. Sullo sfondo invece vedete altre figure allegoriche, il mondo dei bimbi non è lontano….

Prima di ritornare nel mondo delle fiabe ecco un bellissimo fiore, approfittando degli ultimi istanti di sole prima delle nuove nubi, che poi avrebbero caratterizzato tutta la giornata….

In alcuni tratti di questa esposizione sembra quasi di essere all’interno di un parco dei divertimenti, queste sagome simpatiche ci riportano ancora una volta nel mondo dell’infanzia e in qualche modo ci aiutano a dimenticare le troppe cose brutte di questi mesi….

Oggi oltre ai fiori ho voluto dedicare anche un piccolo spazio a questo diversivo simpatico che sono certo avrà strappato qualche sorrisino anche a voi, in fondo anche questo fa parte di Euroflora….

Domani altre sorprese e altre novità, fra le altre cose angoli di paesaggio ligure molto singolari che vi descriverò facendovi emozionare, vi aspetto come sempre, buona domenica a tutti….😉😊👍

Euroflora, 14° parte…

Quel breve momento di sole aveva trasformato la bellezza di questa mia visita, ora tutto era splendente, sembrava quasi di essere ai tropici, la rigogliosa vegetazione esposta mi trasportava con la mente molto lontano, i famosi viaggi nei viaggi. E parlando di sorprese, ecco delle curiose rappresentazioni dei vari frutti realizzate con plastiche colorate, molto fedeli agli originali, e assai singolari a vedersi….

Questa passerella in legno ci accompagna nel regno degli agrumi, qua l’essenza del mediterraneo si fonde col profumo del mare, regalandoci essenze olfattive molto particolari, oltre ad un effetto scenico assai avvolgente…

Sempre in tema di sorprese vegetali guardate un po’ la prossima immagine! Questi frutti vengono anche chiamati “mano di Buddha, come potete leggere anche dal cartello. La loro forma davvero particolare li rende unici!…

Col prossimo scatto invece ho voluto giocare con le prospettive della fontana inquadrata attraverso l’arco degli agrumi, un modo originale di unire la vegetazione ai giochi d’acqua, che sono un po’ il comune denominatore di tutta l’esposizione…

Prima di ripassare al macro per osservare la meraviglia della natura, vi presento un altra scenografia molto avvolgente, questo anfiteatro verde sembra volerci abbracciare con la sua armoniosa eleganza…

Ed ora lascio la parola alla natura, attraverso la meravigliosa luce che offrono questi fiori, di un giallo che oserei definire abbagliante, solo guardandoli ci sembra di osservare il sole….

Ho approfittato di quei pochi minuti di sole per cogliere la spettacolare colorazione di queste fioriture, un vero abbraccio di colore che offro a voi in questa primavera che avanza velocemente verso l’estate…..

La natura sa sempre affascinarci, non si può non amarla, attraverso i suoi colori, i suoi profumi, ci rigenera l’anima, e sa infonderci quel relax di cui abbiamo sempre bisogno, soprattutto in questi difficili momenti…..

Domani vi aspettano altre sorprese, e altre meraviglie floreali, come sempre vi aspetto per regalarvi attimi di puro piacere, buon week end a tutti….😊😉👍👍